PONTI NEL TEMPO

⟩ Opera progettata per la Didattica Digitale Integrata


L’opera in breve


Aggiornamento scientifico dei contenuti, uso didattico delle immagini, personalizzazione dell’apprendimento attraverso strategie e strumenti vari e diversificati, interdisciplinarietà ed attualizzazione: queste le caratteristiche principali di Ponti nel tempo, un manuale di storia completo, esaustivo ed innovativo. La narrazione storica, semplice ed essenziale, accompagna l’alunno come farebbe la viva voce del docente, grazie anche alle tante proposte didattiche per lo studio personalizzato che si appoggiano su un utilizzo integrato dei contenuti digitali. Un rinnovato supporto allo studio in pagina con attività basate sulle 5 W e nuovi laboratori di metodo con attività mirate e graduali permettono allo studente di elaborare un metodo di studio efficace e personalizzato. I tanti spunti per mettere a confronto la storia e l’attualità e la costante attenzione ai collegamenti con le altre discipline consentono un apprendimento completo e multidisciplinare. Il percorso di educazione civica, integrato ai volumi, si sviluppa su due diversi livelli: schede dedicate, collocate alla fine delle Unità e brevi box presenti lungo il profilo, che suggeriscono percorsi autonomi di approfondimento.

 

Perché adottare quest’opera



  • L’aggiornamento, specifico e puntuale.

  • Il profilo chiaro, pensato per evidenziare subito i concetti più importanti e i collegamenti causa-effetto.

  • Le numerose attività motivanti e gli spunti didattici per attualizzare la storia e renderla più vicina ai ragazzi come dichiarato anche nel titolo dell’opera (Ponti nel tempo).

  • La nuova veste grafica, ariosa e pulita, che incoraggia il primo accesso al testo.

  • I tanti contenuti di tipo visuale, grandi immagini commentate, carte e locator, linee del tempo, grafici e infografiche.

  • I numerosi strumenti didattici a supporto dello studio lungo il testo (domande-guida, mappe concettuali, attività per l’orale) e laboratori dedicati al metodo a fine Unità.

  • Gli spunti interdisciplinari i collegamenti con l’educazione civica, sia in forma breve sia in forma più strutturata.

  • I video corredati da una schede di visione che ne guidano la comprensione.


 

Gli autori


Il testo di profilo è stato aggiornato con il contributo di ricercatori esperti nei diversi periodi storici oggetto della trattazione. La didattica è stata progettata e realizzata grazie alla collaborazione di un team di docenti della scuola secondaria di primo grado.

Cosa dicono i docenti

In un sistema scolastico in continua evoluzione, diventa ancora più rilevante creare opere che rispondano alle nuove esigenze della didattica. Proprio per questo durante l’elaborazione dei nostri testi abbiamo lavorato a stretto contatto con numerosi docenti in tutta Italia, intervistandoli sui nuovi bisogni dell’attività didattica, sulle caratteristiche ideali del libro di testo e sottoponendo loro in anteprima alcune pagine della nostra nuova produzione editoriale, affinché ci esprimessero in itinere i loro giudizi. Ecco le prime impressioni su Ponti nel tempo

«le immagini sono molto curate, nella selezione e anche nella riproduzione. Aggiungo che anche la collocazione è ben studiata, funzionale ad essere usate davvero»

«le Strategie per studiare sono un grande contributo, e innovativo»

«mi è piaciuta la mappa prima di cominciare la lezione, è trattarli un po’ da grandi: ti do le grandi linee e ti metto in condizione di seguire meglio il testo; diciamo che quando cominci la lezione sei già minimamente padrone della materia»

«anche questo è un modo per fare didattica capovolta: mettere davanti quello che siamo abituati a trattare per ultimo»

«il laboratorio delle fonti è scrupoloso ma al tempo stesso accessibile, adatto a una prima; bello il riferimento alle arti liberali; puoi anche anticipare qualcosa sulla mentalità dell’uomo medievale»

 «sono entusiasta di questo laboratorio delle carte, di come è operativo»

 

 

 

 

 

 

DIVINA COMMEDIA – Nuova edizione

⟩ Opera progettata per la Didattica Digitale Integrata


Destinazione


Per il 2° biennio e il 5° anno dei Licei

 

L'opera in breve 


“Questo commento – così laborioso per noi, così impegnativo per l’editore – è un atto di fede, oltre che nella scuola, nei valori della cultura e della storia. Per salvare la nostra umanità, riteniamo indispensabile continuare a far filologia e critica e storia letteraria, cioè sforzarci di comprendere il più esattamente possibile i messaggi tramandatici dalla civiltà comune, che noi abbiamo il dovere di tramandare a nostra volta; esser testimoni e attori d’un momento di civiltà che se tende all’avvenire non per questo rinnega il passato, di cui si nutre”. Così scriveva Umberto Bosco licenziando la prima edizione del suo glorioso commento alla Divina commedia nel 1978. Sono passati quasi 50 anni e il Bosco-Reggio è ancora il più adottato tra le edizioni scolastiche dedicate alla Commedia. La forza della tradizione aggiornata agli ultimi orientamenti didattici (Educazione civica, Interdisciplinarità, Esposizione orale, Produzione scritta, DDI, classe capovolta), con una valorizzazione attenta delle pagine scritte dallo stesso Bosco (Lavoriamo sulla lettura di Bosco e Lavoriamo sul testo argomentativo). 

 

Perché scegliere quest’opera



  • Le più significative Letture di Bosco, che diventano oggetto di studio e lavoro: come testo di partenza per comprensione, analisi e produzione di un testo argomentativo (Lavoriamo sul testo argomentativo), oppure come esercizio di comprensione e analisi di una pagina di critica letteraria, con attenzione particolare al lessico. 

  • Le Stazioni di sosta, poste alla fine di gruppi di canti omogeni per fare il punto sulla strada percorsa, allargare gli orizzonti e riprendere il viaggio. Intercalate a intervalli regolari, le Stazioni di sosta constano di due parti: la prima, Facciamo il punto, di riepilogo degli aspetti stilistici e dei contenuti appena appresi; la seconda, Verso il colloquio: percorso multidisciplinare, sviluppa un tema presente nei canti appena fatti attraverso una serie di documenti dalla letteratura alla storia dell’arte, dalla filosofia all’educazione civica.

  • La rubrica Costruisci la tua lezione. Al termine di ogni cantica tre proposte tematiche per riattraversare e ripercorrere il viaggio dantesco mediante una lezione da preparare e da presentare poi in classe.


 

I curatori


Umberto Bosco Critico letterario e storico della letteratura italiana tra i più importanti del Novecento, è stato titolare della Cattedra di Letteratura italiana alla Facoltà del Magistero di Roma. Dantista illustre, ha ideato e diretto la monumentale Enciclopedia dantesca. Tra le sue principali pubblicazioni si ricordano: Francesco Petrarca (1946), Titanismo e pietà in Giacomo Leopardi (1957), Dante vicino (1966), Dante. Vita e opere; Saggi sul Rinascimento (1970).

Giovanni Reggio Professore liceale, nel 1978 pubblica, insieme a Umberto Bosco, un commento scolastico della Commedia destinato a formare generazioni di studenti e a restare ancora oggi un sicuro punto di riferimento per i docenti.

 

IL CERCHIO DELLE PAROLE

⟩ Opera progettata per la Didattica Digitale Integrata


L'opera in breve


Il titolo dell'opera, Il cerchio delle parole, è emblematico per comprendere la ratio stessa del manuale: una grammatica che parte dal testo e al testo ritorna, in un cerchio perfetto. L'indice, innovativo, procede in modo "circolare": parte dall'unità sulla comunicazione (la lingua e i testi che usiamo), per passare poi alla frase, cellula del testo, e al verbo, che è il motore della lingua e il punto di partenza della morfologia. Una volta concluso il percorso di morfologia e sintassi, il corso ritorna, circolarmente, ai testi. La teoria, affidabile e snella, evita un eccessivo livello di dettaglio e le classificazioni minori, dando invece particolare rilievo alle strutture portanti della lingua: testo, frase, verbo. Si distingue per il linguaggio semplice e diretto e per l'utilizzo di immagini concrete per aiutare i ragazzi a comprendere la funzione delle parti del discorso. Accanto al percorso base, il corso propone un parallelo percorso facilitato, la Grammatica visiva, che si distingue per una fortissima componente visuale. Gli esercizi, numerosissimi, accompagnano lo studente pagina per pagina e puntano su autocorrezione, gradualità, creatività e approccio visuale. Il Quaderno operativo è un ricco eserciziario pensato per la personalizzazione.

 

Perché scegliere quest’opera



  • La trattazione della teoria. L'apparato teorico non procede per norme astratte ma impegna gli alunni a ragionare sull'uso: evita le astrazioni, preferendo un linguaggio diretto e concreto.

  • L'ordine degli argomenti. Il corso parte da testo, frase e verbo, cioè le strutture portanti della lingua.

  • Gli esercizi. moltissimi gli esercizi, che accompagnano lo studente pagina per pagina, in una progressione crescente ricca di varietà: si punta su creatività, ragionamento, lessico e produzione. L'attività Parità e inclusione insegna ad utilizzare la lingua superando gli stereotipi.

  • L'attenzione alla preparazione dei singoli studenti. Il corso è pensato per un'utenza con grandi divari nella preparazione scolastica: l'obiettivo dell'inclusione viene perseguito in ogni capitolo attraverso un percorso parallelo su due livelli, standard e facilitato;

  • la Grammatica visiva sfrutta la componente visuale (mappe, disegni, schemi) e ricostruisce interamente il percorso del capitolo.


 

L'autrice


Carla Tondelli è un'insegnante di Lettere delle scuole Medie di Bologna. Ha già al suo attivo fortunate esperienze editoriali, in quanto è autrice di GeoAgenda e La Geografia per tutti, manuali di geografia per le scuole Medie di Zanichelli.

 

Cosa dicono i docenti

In un sistema scolastico in continua evoluzione, diventa ancora più rilevante creare opere che rispondano alle nuove esigenze della didattica. Proprio per questo durante l’elaborazione dei nostri testi abbiamo lavorato a stretto contatto con numerosi docenti in tutta Italia, intervistandoli sui nuovi bisogni dell’attività didattica, sulle caratteristiche ideali del libro di testo e sottoponendo loro in anteprima alcune pagine della nostra nuova produzione editoriale, affinché ci esprimessero in itinere i loro giudizi. Ecco le prime impressioni su Il cerchio delle parole 

«è bello davvero, fortemente inclusivo; il rosso, il font, la vivacità generale; adattissima a tutti come punto di partenza; non dimentichiamo l’elevata varietà della categoria BES»

«esercizi agili, graduati, si possono fare in batteria, uno dietro l’altro. Ogni studente li fa da sé, senza  bisogno che io gli dia la parola; sono tutti avviati; per di più, la pagina è pulita, ci si orienta bene, ricordiamoci che in fase esercitativa è indispensabile orientarsi bene»

«l’analisi morfologica integrata rende la trattazione varia, sembra un romanzo; immergono il ragazzo nell’argomento, cioè nella lingua; non c’è senso di straniamento fra la lingua concreta e la  lingua regolata»

«come riconoscere un nome mi piace: invita al ragionamento e a farsi furbi. È l’opposto dell’assimilazione passiva della regola. Sono i trucchetti dell’insegnante, che un insegnante intelligente condivide volentieri»

«sono tanti esercizi e graduati. A me servono l’anno successivo, per fare ripasso. Utilissimi»

«è bellissima la Grammatica Visuale. Molto amichevole. Già la scelta di fare sintesi con un diagramma di flusso, è geniale»

PROGETTAZIONE COSTRUZIONI IMPIANTI

Destinazione


Per il 2° biennio e il 5°anno degli Istituti Tecnici, Settore Tecnologico, Indirizzo Costruzioni,Ambiente e Territorio

 

L'opera


Progettazione Costruzioni Impianti - Seconda Edizione si caratterizza per l'aggiornamento, l'avvicinamento alla realtà professionale e l'importante arricchimento della didattica, anche digitale.
Per Costruzioni: tutorial ed esercizi passo passo, con animazioni e istruzioni testuali per guidare lo studente nel lavoro a casa. La trattazione è stata snellita e la materia è stata suddivisa in modo che possa essere più facile da studiare: tutti gli argomenti cominciano e finiscono nello stesso tomo e il fascicolo Sicurezza agli stati limite: edifici in legno e muratura permette di personalizzare la programmazione.
Per Tecnologia: importante aggiornamento di tutti i contenuti, impianti compresi. Per ogni anno, molti laboratori di progettazione, che gradualmente accompagnano verso l'Esame di stato.
Molti sono gli asset in inglese presenti in tutto il corso (CLIL): sintesi di tutti i moduli di Costruzioni; visite guidate di Tecnologia; interrogazioni simulate per ogni unità di Storia dell'architettura.

LA GRANDE STORIA

L'opera presenta un percorso estremamente graduale: nel primo volume, che accompagna l'alunno all'ingresso nella scuola secondaria, il metodo procede in parallelo al profilo e vengono proposti suggerimenti e strategie da applicare al testo mentre si studia. Nel secondo volume grande attenzione alla competenza storica, portando l'alunno ad acquisire una sempre maggiore autonomia, mentre nel terzo volume il focus è sulla preparazione all'Esamecon una didattica orientata alla riflessione critica, all'argomentazione e ai collegamenti interdisciplinari.
La grande Storia propone una Storia "viva", che valorizza i temi forti e i collegamenti con l'attualità: riflessione su analogie e differenze tra passato e presente (La Storia di oggi), lettura guidata di immagini per capire da vicino come si viveva nel passato (La Storia materiale). Ne I Luoghi della Storia una ricca documentazione iconografica permette di concentrarsi su esempi di storia locale e geostoria.
Tanti gli aiuti allo studio diffusi capillarmente nel profilo per accedere con facilità a qualunque tipo di contenuto. Anche negli atlanti sono presenti molte proposte didattiche per guidare l'alunno nell'uso delle mappe concettuali in vista dell'interrogazione.
Nel volume I grandi temi del Novecento approfondimenti con documenti, immagini, carte e collegamenti interdisciplinari in vista dell'Esame.

TECNOLOGIE INFORMATICHE




Per il 1° biennio degli Istituti tecnologici e professionali (tutti gli indirizzi)




Tecnologie informatiche offre la sicurezza di un libro di successo, in grado di rinnovarsi con aggiornamenti mirati. In particolare, oltre a Windows 7 e Office 2010, il volume ospita lezioni su Windows 8 e sulle ultime tecnologie disponibili per sfruttare al meglio le potenzialità offerte dalla rete Internet.
I sei moduli che compongono il testo sono strutturati in lezioni brevi a cui si affiancano nuovi test di fine modulo, per uno studio mirato e una verifica immediata delle proprie conoscenze.
Gli esercizi pratici dedicati ai maggiori applicativi del pacchetto Office sono molto numerosi e indirizzano lo studio della materia verso il concreto utilizzo del computer: perché l'informatica si studia, anche, e soprattutto, attraverso la pratica.

NUOVO HOTEL ITALIA

⟩ Opera progettata per la Didattica Digitale Integrata


Download:
  • Relazione d'adozione Nuovo hotel Italia 2° biennio 98 Kb
  • Scheda libro in chiaro 170 Kb



Destinazione


Per il 2° biennio degli Istituti Professionali


L'opera in breve


La nuova edizione di Hotel Italia è un manuale dinamico e dall'innovativa impostazione metodologica, ricco di attività coinvolgenti e attento non solo alla pratica professionale ma anche alla dimensione interdisciplinare, con molteplici approfondimenti e attività, anche di educazione civica.


Perché scegliere quest'opera



  • percorsi di Didattica Digitale Integrata, pensati per una sapiente integrazione tra libro di testo e contenuti multimediali, da utilizzare in modalità sincrona e asincrona

  • contenuti aggiornati alle più recenti norme e prassi del settore alberghiero

  • personalizzabile a seconda delle caratteristiche del territorio

  • attività che simulano la realtà aziendale

  • esercitazioni sul ciclo cliente con l'hotel di riferimento con il software gestionale in dotazione Hotel plus

  • ampio ricorso alle nuove metodologie didattiche: didattica laboratoriale, apprendimento cooperativo, problem solving, role play, Flipped Classroom.

  • proposte di approfondimenti e attività per le ore di compresenza con Tecniche della comunicazione, Arte e territorio, Scienze degli alimenti e DTA

  • attività di ricerca e dibattito su argomenti di educazione civica calati nella realtà alberghiera

  • attività specifiche per la preparazione all'Esame di Stato

  • lezioni digitali pensate specificamente per gli alunni con Bisogni Educativi Speciali


Gli autori


Franco Giani è stato per molti anni docente di disciplina presso l'istituto professionale alberghiero F. Martini di Montecatini Terme (Pt). Da qualche anno è in pensione. Flora D'Amico è docente di ruolo di disciplina presso l'IPSEOA A. Saffi di Firenze. Relatrice ai convegni MasterLab, è anche formatrice. Pier Paolo De Rinaldis è docente di ruolo di disciplina presso l'IPSEOA A. Saffi di Firenze.

 

Chi vogliamo e non vogliamo essere

⟩ Opera progettata per la Didattica Digitale Integrata


Download:
  • Relazione d'adozione Chi vogliamo e non vogliamo essere 82 Kb
  • Scheda libro in chiaro 171 Kb



Destinazione


Per il 2° biennio e il 5° anno della Scuola Secondaria di secondo grado


L'opera in breve


Gustavo Zagrebelsky, il più autorevole costituzionalista italiano, risponde alla recente introduzione dell'insegnamento di educazione civica con un manuale completamente innovativo, che oltre a descrivere le questioni cruciali per la cittadinanza offre gli strumenti per interpretarle favorendo sempre il pensiero critico e il libero confronto. Attraverso la conoscenza, la cultura e la riflessione, è possibile scegliere Chi vogliamo e non vogliamo essere e dunque come assolvere il nostro compito di vivere in società.


Guarda il booktrailer dell’opera!


 

Perché scegliere quest'opera



  • percorsi di Didattica Digitale Integrata, pensati per una sapiente integrazione tra libro di testo e contenuti multimediali, da utilizzare in modalità sincrona e asincrona

  • autorevolezza di Zagrebelsky, che spiega e contestualizza storicamente i principali temi di cittadinanza con spirito critico, sempre aperto al confronto e mai dogmatico

  • i nuclei concettuali proposti dalla normativa sono inclusi in un ragionamento più ampio e problematizzato: si parte dai princìpi del vivere civile, nel mondo come in rete, si analizzano le funzioni di uno Stato, si illustrano i conflitti tra generazioni, nazioni e ambiente

  • profilo chiaro, esposto con un approccio divulgativo

  • ricca varietà di materiali di corredo: approfondimenti, antologia di testi letterari e filosofici, attività di discussione e debate, sistema di mappe per capire, argomentare e riflettere sul lessico

  • struttura flessibile con lezioni auto-consistenti corredate da una molteplicità di collegamenti interdisciplinari

  • tabelle di programmazione e strumenti per la valutazione


L'autore


Gustavo Zagrebelsky è professore emerito di Diritto Costituzionale all'Università di Torino, già presidente della Corte costituzionale. Presidente di Biennale Democrazia e presidente onorario dell'associazione Libertà e Giustizia, ha curato per il Gruppo Mondadori diversi corsi di successo di Educazione civica e diritto.

 

A scuola di democrazia – Seconda Edizione

⟩ Opera progettata per la Didattica Digitale Integrata


Educazione civica

Il volume Educazione civica in formato digitale per il docente, è stato aggiornato con un nuovo capitolo dedicato a Libertà costituzionali e Covid-19

Download:
  • Relazione d'adozione A scuola di democrazia - Licei 108 Kb
  • Relazione d'adozione A scuola di democrazia - Istituti Tecnici e Professionali 81 Kb



Destinazione


Per il 1° biennio dei Licei e degli Istituti Tecnici e Professionali




L'opera in breve


A scuola di democrazia è un corso di Diritto ed Economia autorevole e completo, ma anche accessibile e calibrato: la trattazione degli argomenti accompagnata da costanti esempi, la didattica in itinere e in situazione, gli esercizi metacognitivi e formativi aiutano nell'acquisizione dei contenuti e nello sviluppo di un metodo di studio autonomo. Per il
Particolare attenzione è riservata al lessico della materia, a cui è dedicato uno specifico percorso, trasversale a tutte le Unità del libro. Nel Quaderno di diritto ed economia, inoltre, una sezione è dedicata all'analisi del lessico della Costituzione in situazioni reali.
Al lavoro sulle competenze (disciplinari, digitali e di Cittadinanza) sono dedicate numerose attività: proposte di Flipped Classroom, esercizi di problem solving, esercizi su casi reali, compiti di realtà con autovalutazione. Tutti questi strumenti si prestano anche alla valutazione formativa e alla personalizzazione del percorso di studio.
Per garantire una didattica inclusiva il corso offre test, schemi, mappe, sintesi in forma semplificata, attività collaborative e didattica con esempi e casi reali. E, sempre in forma semplificata, il volume Quaderno di diritto ed economia ripropone tutti i contenuti essenziali del corso, anche per Bisogni Educativi Speciali.