cover
Novità

NUOVO DEVOTO-OLI 2022

Il vocabolario dell'italiano contemporaneo

Giacomo Devoto, Gian Carlo Oli, Luca Serianni, Maurizio Trifone

Con app scaricabile su smartphone e tablet e consultabile online

Il Nuovo Devoto-Oli 2022 - Il vocabolario dell'italiano contemporaneo propone anche quest'anno tanti neologismi, offrendo così un riflesso fedele degli innumerevoli cambiamenti tipici della realtà che ci circonda. Con la riscrittura di voci fondamentali come donna e uomo il vocabolario si conferma poi, una volta di più, uno straordinario testimone del nostro tempo, della società, della storia. Restano poi centrali gli aiuti e i suggerimenti linguistici che fugano ogni dubbio e permettono di essere sempre aggiornati sui mutamenti dell'italiano, una lingua in continuo cambiamento.

Grande attenzione alla contemporaneità del linguaggio, dunque, è questa la caratteristica principale del Nuovo Devoto-Oli 2022, osservatorio privilegiato della lingua che mette al servizio dei propri lettori tutte le conoscenze acquisite in tanti anni di monitoraggio e studio dell'italiano sotto la direzione esperta di linguisti come Giacomo Devoto e Gian Carlo Oli, gli autori che concepirono il vocabolario nel 1967, e Luca Serianni e Maurizio Trifone, i filologi che sono oggi alla guida dell'opera.

Tre sono le caratteristiche fondamentali che rendono il Nuovo Devoto-Oli 2022 una bussola indispensabile per orientarsi nelle insidie della comunicazione e per cimentarsi nella difficile arte del bel parlare e dello scrivere bene:

1. I neologismi e i nuovi significati Nel Nuovo Devoto-Oli 2022 sono oltre 500 le nuove parole e i nuovi significati, tratti come di consueto dal linguaggio dell'attualità (blended learning, covidico, Didattica Digitale Integrata, long Covid, microplastica, passaporto vaccinale, post-Covid, postumano, proteina spike, SPID, transfobico, USCA, variante virale), della politica (climaticida, democrazia elettronica, divario di genere, emissioni zero, impatto zero), dell'economia e della finanza (DOP economy, fondo per la ripresa economica, ipercapitalismo, PNRR, recovery plan), della cultura e dei mass media (abilismo, antiscienza, Big Tech, bioispirato, catcalling, cultura della cancellazione, sindrome della capanna o sindrome del prigioniero, turismo di prossimità, commercio di prossimità), dei giornali e della televisione (climatariano, ecoimpronta, paesi frugali, transizione ecologica), di gerghi e modi di dire (bannato, boomer, cuorare, ingarellarsi, inzigare) e delle nuove mode e tendenze (bioalbergo, dinner cancelling, namelaka, okra, pineseria, sacripantina).

2. Definizioni riscritte, rinnovate e chiare Il lungo e approfondito lavoro di riscrittura e ristrutturazione delle voci guida il lettore nella comprensione dei significati definiti in maniera semplice, in un linguaggio moderno e universalmente comprensibile. Anche quest'anno si è proceduto alla riscrittura integrale di ca. 500 parole di uso comune che proprio per questo più di altre risentono dei cambiamenti che avvengono nella nostra cultura e nella nostra società; tra queste è particolarmente significativa la riscrittura delle voci donna, uomo, amore, casalingo, riviste con l'obiettivo di registrare l'esigenza di parità di genere che ritroviamo anche nella lingua che utilizziamo quotidianamente.

3. Le tre rubriche di "pronto soccorso linguistico"

Per dirlo in italiano, che aiuta a trovare alternative alle parole inglesi superflue o difficili da capire, come workshop, sostituibile con seminario o laboratorio (terranno un workshop di ricamo = terranno un laboratorio di ricamo) e location, che può essere rimpiazzato semplicemente da luogo o posto (cerco una location per la mia festa di compleanno = cerco un posto per la mia festa di compleanno);

Parole minate, per scrivere e parlare correttamente, evitando gli errori più diffusi, come scrivere un acme anziché un'acme, dato che si tratta di un sostantivo femminile, oppure come dire egìda anziché ègida, con l'accento sulla terzultima sillaba che è la pronuncia corretta;

Questioni di stile, con suggerimenti concreti per esprimersi in maniera appropriata a seconda del contesto e della situazione, come nelle rubriche dedicate all'uso transitivo di verbi intransitivi, in frasi tipo sorprende il ladro in casa e lo spara, anziché sorprende il ladro in casa e gli spara.

I NUMERI DEL NUOVO DEVOTO-OLI 2022

Il volume

  • pp. 2.560

  • 75.000 voci

  • 250.000 definizioni

  • 45.000 locuzioni

  • 500 neologismi e nuovi significati

  • 200 note Per dirlo in italiano

  • 147 note Questioni di stile

  • 288 note Parole minate

  • 10.000 parole di base

  • 58.000 tra verbi, aggettivi e sostantivi

  • 66.000 etimologie

Risorse digitali e approfondimenti

La versione digitale

Disponibile come sito web e come applicazione per tablet e smartphone iOS e Android, la versione digitale del Nuovo Devoto-Oli 2022 è pensata per avere il vocabolario sempre a portata di mano.

La facilità di accesso e la semplicità nella consultazione sono le principali caratteristiche.

  • 110.000 voci
  • 300.000 definizioni
  • 45.000 locuzioni
  • 500 neologismi e nuovi significati
  • 210 note Per dirlo in italiano
  • 150 note Questioni di stile
  • 291 note Parole minate
  • 10.000 parole di base
  • 88.000 tra verbi, aggettivi e sostantivi
  • 98.000 etimologie
  • 33.000 voci con sinonimi e contrari per un totale di 260.000
  • coniugazione completa di tutti i verbi, femminili e plurali di tutti i sostantivi, aggettivi e pronomi
  • audio di tutte le voci
  • condivisione del lemma, inviandolo tramite e-mail o postandolo sui principali social network, per commentarlo insieme e risolvere dubbi durante lo studio o il lavoro.

Configurazioni e acquisto

  • Novità

    Volume + versione digitale: app scaricabile su smartphone e tablet e consultabile online

    pp. 2560 isbn: 9788800500944

    • € 69,00
    • Acquista

      su Mondadori Store

Altre opere a catalogo

IL DEVOTO-OLI MINORE

Giacomo Devoto, Gian Carlo Oli

Dizionari – Dizionari