didattica-inclusiva

DIDATTICA INCLUSIVA Ogni alunno, in alcuni momenti della propria storia scolastica o in occasione di situazioni personali e sociali particolari, può manifestare la necessità di un’attenzione personalizzata.

LA DIRETTIVA MINISTERIALE

Tutti gli alunni possono manifestare Bisogni Educativi Speciali per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per motivi psicologici e sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta.
Anche Mondadori Education promuove una didattica facilitata, inclusiva e collaborativa grazie a scelte grafiche e metodologiche specifiche, che aiutano lo studente a sviluppare un efficace metodo di studio e a costruire le competenze.

QUALI SONO LE AREE SPECIFICHE DI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI?

La differenza tra CERTIFICAZIONE, DIAGNOSI E VALUTAZIONE nella circolare


E’ compito del Consiglio di classe individuare i casi in cui è opportuno attivare piani didattici personalizzati.
La certificazione è un documento con valore legale che attesta il diritto dell’alunno di avvalersi delle misure previste dalla legge (104/1992 o 170/2010) e la diagnosi come documento attestante il giudizio di uno specialista riferito a soggetti con patologie non certificabili ma con fondamento clinico.
Certificazione e diagnosi non sono quindi compito del Consiglio di classe, il quale si limita alla raccolta della documentazione e alla valutazione della stessa. A seconda dei documenti raccolti il Consiglio provvede ad assumere scelte coerenti e responsabili fondate sulle disposizioni di legge.
La direttiva e la circolare recante le indicazioni operative individuano la necessità di discutere in modalità collegiale la possibilità di elaborare, redarre e realizzare un percorso per garantire l’apprendimento che si formalizzi in un Piano Didattico Personalizzato.

IL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PDP)

La scelta degli obiettivi formativi da inserire nel PDP deriva da un’attenta e collegiale analisi funzionale dell’alunno.
Ogni insegnante è bene che individui sia obiettivi finali, riferibili ad attività di personalizzazione a lungo termine, sia obiettivi intermedi, riferibili ad attività di personalizzazione a breve termine.
Il PDP prevede strumenti compensativi e/o dispensativi adeguati alla situazione di reale rischio propria dell’alunno in questione:
- è uno strumento di intervento didattico per l’alunno con bisogni educativi speciali, che renda possibile formalizzare gli obiettivi attesi, le strategie didattiche attivate per il loro raggiungimento, gli eventuali strumenti compensativi e dispensativi, le modalità di documentazione e verifica dei progressi effettuati.
- è uno strumento della scuola e per la scuola. Esso viene redatto dal Consiglio di classe e condiviso con la famiglia; la sua utilità è riconducibile alla possibilità, da parte dell’alunno con BES, di realizzare con profitto le stesse performance dei compagni, pur attraverso percorsi differenti.

STRATEGIE PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI

MONDADORI EDUCATION E LA DIDATTICA INCLUSIVA

Per i corsi 2019 sono previsti approcci di didattica inclusiva speciali, anche con il progetto INSIEME è FACILE:
mappe compensative illustrate e spiegate, linee del tempo per visualizzare e contestualizzare, sintesi facilitate, immagini e cartine parlanti con didascalie e tiranti, proposte di attività di gruppo, vere e proprie piste per l’apprendimento collaborativo. Massima attenzione al metodo di studio e ai prerequisiti per facilitare l’autostima del ragazzo, in alcuni casi anche con testi facilitati, con didattica ad hoc. Pur applicando misure dispensative, i fascicoli allegati ai volumi di ciascuna classe permettono l’acquisizione di conoscenze e competenze in linea con lo sviluppo del progetto del libro di testo. Il testo dei fascicoli segue infatti puntualmente il libro di testo, ma è più semplice, senza consistere in una riscrittura facilitata. Il docente può seguire una programmazione unitaria, utilizzando in parallelo i materiali del volume base e dei fascicoli. Inoltre l’impostazione grafica della pagina è rispondente alle necessità di semplificazione, con l’utilizzo di font ad alta leggibilità.

I NOSTRI LIBRI DIGITALI SONO


ACCESSIBILI

Ove prevista, la versione accessibile è una versione della pagina che contiene testo e alcune immagini significative. In questa versione puoi ingrandire il corpo del testo, trasformarlo in tutto maiuscolo, cambiare il carattere con uno ad alta leggibilità, aumentare l’interlinea e la spaziatura tra parole, attivare la lettura del testo.Quando l’accessibilità è presente, il pulsante Accessibilità nel Menu degli strumenti risulta attivo: basta fare clic per visualizzare la versione accessibile della pagina.


INCLUSIVI

La funzione di lettura del testo automatica, molto utile per gli alunni con Bisogni Educativi Speciali.
Nel libro digitale è integrato il dizionario il Devoto-Oli: facendo doppio clic su una qualsiasi parola della pagina, la parola viene evidenziata e nel Menu degli strumenti appare il pulsante Cerca nel dizionario; al clic si apre un box con la definizione.



Scopri HUB Young e HUB Kids, i libri digitali utili per usare il tuo libro anche in versione accessibile!

La scelta dell’Inclusività come avanguardia di una nuova scuola

Scopri i nostri corsi di aggiornamento e scarica i materiali utili per l’approfondimento personale

Piano didattico personalizzato

Strumenti compensativi e dispensativi

La proposta di aggiornamento sull'inclusività, di Mondadori Education