STRUMENTI COMPENSATIVI PER DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO - MATEMATICA

Gabriele Zanardi


Guide per gli insegnanti della Scuola primaria

NOVITÀ

Le Guide si propongono come un nuovo strumento didattico, creato con l'idea di realizzare un supporto facile e applicativo alle aree maggiormente coinvolte nell'ambito della difficoltà di apprendimento: la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia.
I testi, seguendo un criterio di "crescita cognitiva", offrono agli insegnanti un ampio materiale che permette la valutazione e la progressiva evoluzione metacognitiva delle conoscenze e delle strategie adottate dall'alunno. Per ogni esercizio presente nelle schede viene esplicitato il ragionamento che il bambino deve effettuare per svolgere quel determinato compito. Le schede vogliono essere così un nuovo modo di fare didattica applicabile a tutta la classe. È consigliabile infatti utilizzarle con tutti i bambini e non solo con quelli in difficoltà. Le schede sono uno strumento per rendere la didattica fruibile da tutti i bambini e quindi rappresentano uno strumento di integrazione dei bambini all'interno della classe. Prestando attenzione sia ad aspetti didattici sia ad aspetti pedagogici questi testi vogliono rendere l'apprendimento un'occasione per sviluppare le abilità e trasformarle in competenze. Si suggerisce inoltre di adottare una modalità di lavoro in gruppo in cui si debba raggiungere un obiettivo comune a cui tutti devono partecipare con un ruolo e una responsabilità.

• I volumi sono strutturati a complessità crescente. Agli insegnanti vengono forniti ampi suggerimenti nell'uso delle schede per controllare il lavoro del bambino al fine di verificarne le abilità e le competenze rispetto a degli obiettivi minimi generalizzabili per età e sviluppo metacognitivo. Ogni slittamento dalla "norma" deve allertare l'insegnante che monitorerà il bambino ed eventualmente lo potrà inviare dagli specialisti per una diagnosi.
• In ogni classe una storia-guida facilita la partecipazione del bambino al lavoro didattico, rendendo il contesto il più coinvolgente possibile e agendo così su quegli aspetti più specificamente psicologici che intervengono nell'apprendimento, come la motivazione e il senso di autoefficacia.
• Per creare un sistema di autoverifica e di feedback didattico, per ogni competenza e livello di apprendimento vengono proposte: schede applicative, schede di potenziamento e approfondimento, schede di verifica delle competenze acquisite.
• Le attività inserite sono divise per livelli progressivi, per consentire di valutare il livello di apprendimento raggiunto e individuare le difficoltà.
Per ogni classe sono stati selezionati, all'interno delle unità didattiche, gli argomenti più importanti che si ritiene necessario che l'alunno apprenda nel corso dell'anno scolastico per accedere al successivo. Partendo dagli esercizi proposti, l'insegnante può costruirne di simili per la classe.
• L'impostazione sia concettuale sia grafica delle attività proposte tiene conto di quelle che potrebbero essere le difficoltà cognitive generali dei bambini rendendo così il compito somministrabile a tutti gli alunni.
• Ogni scheda abbina una regola (affrontata in termini fruibili e semplificati) a un suggerimento metacognitivo che presenta al bambino modalità agevoli e semplici per apprendere la regola e svolgere il compito. Obiettivo è quello di rendere il bambino protagonista del suo processo di apprendimento, acquisendo di volta in volta strategie, trucchetti, semplificazioni o chiavi di lettura alternative per risolvere gli esercizi, affrontando direttamente le difficoltà che possono manifestarsi su specifiche aree del cammino dell'apprendimento.
• Nelle schede sono stati adottati accorgimenti grafici mirati ad agevolare in modo particolare i bambini con DSA: spazio - considerata la frequente incidenza di problematiche visuopercettive nei bambini con DSA, i disegni e i testi presentati ai bambini negli esercizi sono stati circoscritti all'interno di perimetri definiti, come contenitori; immagini - ove possibile è stata effettuata la scelta di lavorare e quindi comunicare per immagini; distrattori - in alcuni esercizi si è ricorsi all'uso di distrattori, sia per aumentare la difficoltà dell'esercizio per bambini non DSA, sia per rilevare una difficoltà specifica dei bambini DSA.


Qui trovi l'elenco di risorse digitali ad accesso libero associate a quest'opera. Per poterle consultare, devi aver fatto il login. Se invece non sei ancora registrato sul nostro sito, fallo subito: clicca qui!

Ti ricordiamo che, se sei un docente, Mondadori Education ha predisposto per te moltissimi contenuti riservati. Per visualizzarli inserisci, dopo aver fatto il login, un codice docente specifico dell'opera nella pagina Aggiungi libro.
Non hai il codice docente? Contatta il tuo agente di zona!
Se invece hai già inserito un codice, accedi, dopo aver fatto il login, direttamente alla pagina Libro+Web relativa all'opera per vedere i contenuti a te destinati.

Attenzione: se nella pagina non vedi contenuti, ma solo la scritta Risorse Libro+Web, significa che questa opera ha esclusivamente risorse digitali riservate al docente. Per visualizzarle, come detto prima, devi inserire, dopo aver fatto il login, un codice docente specifico dell'opera nella pagina Aggiungi libro.

Configurazione del libro

Volume per la classe 1a
- pp. 60
ISBN 9788874856527
Volume per le classi 2a e 3a
In preparazione pp. 120
ISBN 9788874856534
Volume per la classe 4a
- pp. 60
ISBN 9788874856541
Volume per la classe 5a
In preparazione pp. 60
ISBN 9788874856558



STRUMENTI COMPENSATIVI PER DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO -  MATEMATICA

STRUMENTI COMPENSATIVI PER DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO - MATEMATICA

Gabriele Zanardi

Juvenilia Scuola

Configurazione del libro

STRUMENTI COMPENSATIVI PER DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO -  MATEMATICA

STRUMENTI COMPENSATIVI PER DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO - MATEMATICA

Gabriele Zanardi

Juvenilia Scuola

Configurazione del libro

STRUMENTI COMPENSATIVI PER DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO -  MATEMATICA

STRUMENTI COMPENSATIVI PER DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO - MATEMATICA

Gabriele Zanardi

Juvenilia Scuola

Configurazione del libro

Gabriele Zanardi