cover

SEMIOTICHE AL CINEMA

Esercizi di simulazione

Gian Paolo Caprettini, Andrea Valle

Semiotiche al cinema si presenta come un esercizio prospettico riguardante una serie di personalità significative, da Charles S. Peirce a Umberto Eco, da Vladimir Propp a Jurij Lotman. Gli studiosi coinvolti nel volume hanno esposto le diverse teorie immaginando che quei maestri siano andati a vedere un determinato film. Ne è risultato un esame dei problemi della semiotica attraverso il film, inteso sia come testo sia come opera, vale a dire come complesso significativo unitario ma anche come rappresentante di una poetica, dove le tecniche e gli stili si incrociano inevitabilmente con le visioni del mondo e le ideologie. Andare a vedere un film con un metodo quanto assomiglia ad apprendere un metodo guardando un film? Questo libro vorrebbe costituire un punto di partenza da presentare agli studenti e ai lettori non soltanto come una utile serie di esercizi di simulazione ma anche come un avviamento alla semiotica col cinema e del cinema, testimoniando la varietà e l'identità di una regione del sapere che dovrebbe svilupparsi - come osservava il grande Roman Jakobson - in modo sia induttivo sia deduttivo.

Autore/i e indice

I curatori

Gian Paolo Caprettini è professore ordinario di Semiologia del cinema e della televisione nell’Università di Torino (Facoltà di Scienze della Formazione, Dams). Inoltre dirige «Extracampus», la televisione digitale dell’Università, e il semestrale «Semiotiche». Tra i suoi libri: Aspetti della semiotica (1980), Semiologia del racconto (1992), Simboli al bivio (1992), Segni, testi comunicazione (1997), Ordine e disordine (1998), Dizionario della fiaba italiana (2001), Totem e tivù (2001, 2ª ed.), Tutta colpa della tivù (2004), Colpi di testo (2005).

Andrea Valle è dottore di ricerca in Semiotica e Lagrange Fellow presso il Dams dell’Università di Torino dove insegna Semiotica dei media e Audio e multimedia. Ha pubblicato: La notazione musicale contemporanea (2002), Audio e multimedia (con V. Lombardo; 2005, 2ª ed.), Trappola sonora. Sull’udibile in The conversation di F.F. Coppola (2006).

Indice

Lo spettacolo variopinto delle rappresentazioni di Gian Paolo Caprettini; Logica degli eventi. La costruzione peirciana di una semiotica del cinema: Elephant di Gus Van Sant di Claudio Paolucci; The Killing alla luce del folclore di Miriam Visalli; Michail Bachtin e Apocalypse Now di Francis Ford Coppola di Paolo Jachia; Tesnière, Hjelmslev e l’andamento ritmico di Seven di Alessandro Zinna; Calcolo dei fatti possibili. Jorge Luis Prieto, Travis Bicklee l’angelo della storia di Andrea Valle; Lo sguardo (e i desideri) di Lotman (Dialoghi dallo schermo)di Concetta Cammarata; Dogville/Greimas. Le doppie catture di Giacomo Festi; Eco in vista: ripercussioni attuali di una semiotica interpretativa del cinema di Pierluigi Basso; Semiotica e cinema. Percorsi, nodi, deviazioni di Ruggero Eugeni, Andrea Bellavita e Luca Malavasi.

Versioni e acquisto

  • Edizione cartacea

    pp. 330 isbn: 9788888242415

    • € 17,80
    • Acquista

      su Mondadori Store

  • Edizione digitale

    pp. 330 isbn: 9788861841277

    • € 13,99
    • Acquista

      Versione Digitale

Sei un docente Universitario? Richiedi la tua copia saggio gratuita!

Altre opere a catalogo

Novità

FILOLOGIA ROMANZA

Lino Leonardi, Laura Minervini, Eugenio Burgio

Università e saggistica – Linguistica e semiotica