cover

L'IDEOLOGIA ATLANTICA

La delegittimazione politica dalla guerra fredda culturale al neoconservatorismo (1936-1967)

Michele Cento

Allo scoppio della Guerra fredda, una rete di intellettuali atlantici individua nell’ideologia un demone che si annida nel mondo sovietico e che attraversa le stesse democrazie liberali occidentali. Aron, Bell, Kristol, Polanyi, Schlesinger, Shils – i più noti tra loro – accusano infatti l’ideologia di essere una «religione secolare», che ha dotato i totalitarismi di grandi narrazioni escatologiche, ma non solo. L’ideologia appare infatti connaturata alla nascita della politica moderna: all’apertura di un orizzonte di aspettative crescenti di cui si è storicamente nutrito lo stesso liberalismo. Depurarlo delle scorie dell’ideologia serve a socchiudere questo orizzonte e a delegittimare le domande di movimenti giovanili, femministi e afroamericani che stanno scuotendo dalle fondamenta le società del benessere e dei «Trenta Gloriosi». Dalle inquietudini del liberalismo alla fine delle ideologie nasce così il neoconservatorismo.

Autore/i e indice

L’autore

Michele Cento è assegnista di ricerca di Storia Contemporanea presso l’Università di Napoli «Federico II» e professore a contratto della stessa disciplina all’Indiana University, nel quadro del Bologna Consortial Studies Program. Ha conseguito il dottorato di ricerca in «Europa e Americhe. Costituzioni, dottrine e istituzioni politiche» nel 2013 presso l’Università di Bologna, dove continua a collaborare con la cattedra di Storia Contemporanea. Nel 2017 ha pubblicato Tra Capitalismo e amministrazione: il liberalismo atlantico di Nitti (il Mulino). Insieme a Roberta Ferrari, è autore, inoltre, di Il socialismo ai margini: classe e nazione nel Sud Italia e in Irlanda (Rubbettino, 2018).

Indice

  • Introduzione;
  • 1. Dal New Deal alla guerra fredda. L’ideologia come arma di delegittimazione politica (1936-1948);
  • 2. La guerra fredda culturale. Il Congress for Cultural Freedom e la fine dell’ideologia (1949-1955);
  • 3. Liberali alla fine dell’ideologia. La nascita del neoconservatorismo e la delegittimazione della Great Society (1956-1967);
  • Note;
  • Indice dei nomi.

Versioni e acquisto

  • Edizione cartacea

    pp. X-214 isbn: 9788800864275

    • € 19,00
    • Acquista

      su Mondadori Store

  • Edizione digitale

    pp. 224 isbn: 9788800864282

    • € 14,99
    • Acquista

      Versione Digitale

Sei un docente Universitario? Richiedi la tua copia saggio gratuita!

Altre opere a catalogo

L'Italia e il mondo post-coloniale

Donato Di Sanzo, Beatrice Falcucci, Gianmarco Mancosu

Università e saggistica – Storia