LA DIPLOMAZIA IBRIDA ITALIANA

Come il governo e la società civile cambiano il mondo insieme

Raffaele Marchetti

Nel sistema internazionale, l’Italia svolge in genere un ruolo da gregario all’interno dei gruppi di testa. Tuttavia, ci sono stati casi negli ultimi quarant’anni in cui il nostro paese è riuscito ad essere un leader della comunità internazionale. È a queste eccezioni che il presente studio guarda, con l’obiettivo di comprendere meglio le condizioni e i meccanismi attraverso i quali l’Italia riesce ad imporsi come potenza in grado di incidere sul cambiamento normativo internazionale. Il nostro paese ha sopperito alla sua mancanza di potere militare ed economico con una combinazione di strategia e tattica che ha visto nel partenariato pubblico-privato, la sinergia tra l’azione delle istituzioni pubbliche e quella non governativa delle organizzazioni della società civile, uno dei suoi punti di forza. Basato sull’analisi di documenti, nonché su interviste con i maggiori attori coinvolti (funzionari, esperti, attivisti), cosi come conversazioni ad hoc con tutti i Ministri degli Esteri degli ultimi 15 anni, il testo propone una nuova valutazione del contributo italiano agli affari internazionali, inquadrato nel contesto più ampio della global governance. Il libro esamina otto campagne transnazionali, sui temi della libertà di religione, la pace in Mozambico, la Corte penale internazionale, la moratoria sulla pena di morte, il divieto delle mutilazioni genitali femminili, la cancellazione del debito, la confisca dei beni criminali e i corridoi umanitari.

Risorse digitali e approfondimenti

Autori

Raffaele Marchetti è docente di relazioni internazionali e politiche pubbliche internazionali presso il Dipartimento di Scienze Politiche e la School of Government della LUISS Guido Carli. I suoi interessi di ricerca riguardano la politica globale, gli attori non statali e le questioni di sicurezza. Su questi temi svolge attività di consulenza per enti pubblici e privati in Italia e all’estero. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Cybersecurity. Hacker, spie, terroristi e le nuove minacce del web (Luiss University Press), Partnership in International Policy Making: Civil Society and Public Institutions in Global and European Affairs (Palgrave), Global Strategic Engagement: States and Non-State Actors in Global Governance (Lexington Books), La politica della globalizzazione (Mondadori Università).

Indice

1. Una storia ancora da raccontare; 2. Le trasformazioni della politica globale; 3. La diplomazia ibrida italiana; 4. La libertà di religione; 5. La pace in Mozambico; 6. La pena di morte; 7. La Corte penale internazionale; 8. Il debito; 9. Le mutilazioni genitali femminili; 10. La confisca dei beni criminali; 11. I corridoi umanitari; 12. Conclusioni; Interviste, osservazioni partecipate e bibliografia.

Configurazioni e acquisto

  • Edizione cartacea

    pp. VI-202 isbn: 9788861843691

  • Edizione digitale

    pp. 208 isbn: 9788861843707

Sei un docente? Richiedi la tua copia saggio gratuita!