cover

MEDICINA E SOCIETA' NEL MONDO ANTICO

atti del convegno di Udine (4-5 ottobre 2005)

Arnaldo Marcone

Il libro raccoglie i contributi presentati in occasione di un convegno svoltosi nell'Università di Udine il 4-5 ottobre del 2005. Il convegno si è proposto come momento di riflessione nell'ambito di un filone di studi, quello dell'evoluzione del sapere medico nel suo rapporto con la società nel mondo antico, che sta riscuotendo un notevole interesse in Italia e all¿estero. La pluralità dei punti di vista, delle competenze e degli ambiti cronologici, che ha caratterizzato in modo originale il convegno, trova puntuale riscontro nel libro. Le fonti letterarie, storiche, epigrafiche, archeologiche, papiracee, giuridiche, oltre che quelle strettamente mediche, sono state rilette e riproposte secondo nuove angolature che hanno suggerito inedite prospettive di ricerca. Storici del pensiero antico (Cambiano, Camassa) si sono confrontati in modo proficuo con filolologi, storici delle religioni, antropologi, studiosi di botanica e di paleopatologia (Perilli, Petzl, Mastrocinque, Repici, Canci). La figura del medico come intellettuale e il suo atteggiamento nei confronti di problemi specifici della società hanno meritato attenta considerazione (Romano, Schlange-Schöningen) così come tematiche particolari come la ricettazione medica (Andorlini) e le interferenze tra la medicina e gli altri generi letterari (Formisano). Non sono mancate riflessioni di natura giuridica (Heinen), mentre altri contributi hanno riguardato la storia sociale, la posizione delle donne mediche e dei medici stranieri nel mondo romano (Buonopane, Cristofori) e l'assistenza medica nell'esercito (Strobel). Alla medicina tra Tarda Antichità e Alto Medioevo, agli esiti che essa ha nel mondo anglosassone e all'influenza degli studi di medicina sullo studio dell'Antichità classica tra XVI e XVII secolo sono dedicati i saggi di Marcone, D'Aronco e Rebaudo.

Autore/i e indice

Autori

Il curatore
Arnaldo Marcone già professore di Storia Romana a Udine, insegna ora all’Università Roma Tre. È uno specialista di Storia tardoantica e di Storia della storiografia moderna sul mondo antico. Con Le Monnier, nella collana «Studi Udinesi sul Mondo Antico», ha curato recentemente, insieme a Alfredo Buonopane e a Maurizio Buora, gli atti di un convegno su La ricerca epigrafica e antiquaria nelle Venezie dall’età napoleonica all’Unità (2007) e ha pubblicato una raccolta di suoi scritti dedicati alla Tarda Antichità: Di Tarda Antichità. Scritti scelti (2008). Sempre per Le Monnier è inoltre autore, in collaborazione con Isabella Andorlini, di Medicina, Medico e società nel mondo antico (2004), e, con Giovanni Geraci, dei manuali Storia romana (2002, 2004) e Fonti per la Storia romana (2006).

Indice

Premessa; Funzioni del dialogo medico-paziente nella medicina antica, di Giuseppe Cambiano; L’idea del mutamento nel Corpus Hippocraticum, di Giorgio Camassa; Asclepio e Ippocrate, una fruttuosa collaborazione, di Lorenzo Perilli; God and Physician: Competitors or Colleagues?, di Georg Petzl; Lavoro e stato di salute in una capitale del vicino Oriente antico, di Alessandro Canci; Medici e botanica popolare, di Luciana Repici; Medicina e magia. Su alcune tipologie di gemme propiziatorie, di Attilio Mastrocinque; Scrittrici di medicina nella Naturalis historia di Plinio?, di Alfredo Buonopane; Medici «stranieri» e medici «integrati» nella documentazione epigrafica del mondo romano, di Alessandro Cristofori; Il «gergo» grafico ed espressivo della ricettazione medica antica, di Isabella Andorlini; Modelli intellettuali e modelli sociali in Galeno, di Elisa Romano; Galen on slavery, di Heinrich Schlange-Schöningen; Amtsärztliche Untersuchung eines toten Sklaven. Überlegungen zu P.Oxy. III 475, di Heinz Heinen; Medical Care, Medical Services, and Demography in the Roman Empire:The Case of the Military Society, di Karl Strobel; Il testo come rimedio: le ragioni della letteratura, di Marco Formisano; La pratica della medicina nell’Inghilterra anglosassone (secoli IX-XII), di Maria Amalia D’Aronco; L’influenza della medicina antica sullo studio dell’antichità classica fra XVI e XVII secolo, di Ludovico Rebaudo; Si può parlare di medicina tardoantica?, di Arnaldo Marcone.

Versioni e acquisto

  • MEDICINA E SOCIETA' NEL MONDO ANTICO

    PP. VIII-296 isbn: 9788800205801

    • € 21,50
    • Acquista

      su Mondadori Store

  • MEDICINA E SOCIETA' NEL MONDO ANTICO

    PP. VIII-296 isbn: 9788800742016

    • € 16,99
    • Acquista

      Versione Digitale

Sei un docente Universitario? Richiedi la tua copia saggio gratuita!

Altre opere a catalogo

Novità

Recensire e educare

Giovanni Aldobrandini

Novità

Religioni

Chiara Ombretta Tommasi

Università e saggistica – Storia