EMOZIONI, CULTURA POPOLARE E TRANSNAZIONALISMO

Le origini della cultura anarchica in Italia (1890-1914)

Marco Manfredi


Il testo
Il volume esplora i canali attraverso cui prese forma la cultura degli anarchici italiani fra la fine del XIX secolo e l'età giolittiana. Una «comunità immaginata» che rappresentò il maggior fattore coesivo del movimento libertario, ponendosi come un esempio efficace dell'importanza dell'immaginario nello svolgere una funzione suppletiva rispetto alle lacune dell'organizzazione di un'esperienza ostile a ogni disciplinamento burocratico. Grazie a un lavoro di ricerca su materiale documentario variegato, il libro testimonia quanto diversi leader libertari si cimentarono in modo sistematico con i linguaggi del teatro, della poesia e della canzone, in un quadro di significative commistioni con la cultura popolare, ma allo stesso tempo anche con motivi mutuati dalle avanguardie di fine secolo, sensibili al ruolo politico e sociale delle arti. A favorire questo insieme di contaminazioni concorsero le esperienze tipicamente anarchiche dell'esilio e dell'emigrazione che agevolarono la circolazione di influenze culturali e il contatto con nuovi stili comunicativi. Prevalenza di linguaggi emozionali, identificazione con la cultura popolare, vocazione al transnazionalismo furono pertanto elementi cruciali nella formazione dell'immaginario culturale sovversivo che si andò strutturando in Italia fra Otto e Novecento.

L'autore
Marco Manfredi, dottore di ricerca, è attualmente docente a contratto in Storia contemporanea presso l'Università di Pisa e collaboratore dell'Istituto della Resistenza e dell'Età Contemporanea di Livorno. Si è occupato di storia italiana del primo Ottocento, pubblicando saggi e articoli su protagonisti e vicende della Restaurazione e del Risorgimento; negli ultimi anni si è avvicinato agli studi di storia dell'anarchismo italiano. Fra le sue pubblicazioni più recenti su quest'ultimo tema: Italian Anarchism and Popular Culture: history of a Close Relationship, in I. Favretto, X. Itcaina (eds.), Protest, Popular Culture and Tradition in Modern and Contemporary Western Europe (Palgrave Macmillan, 2016), Il neutralismo anarchico, in F. Cammarano (a cura di), Abbasso la guerra! Neutralisti in piazza alla vigilia della Prima guerra mondiale in Italia (Le Monnier, 2015).

Indice
Premessa; 1. Anarchismo e socialismo; 2. Pietro Gori e la «grande anima del popoloi», un canone per il movimento anarchico italiano; 3. Emozioni e politica; 4. «Nostra patria è il mondo intero», l'internazionalismo anarchico; 5. I militanti e la propaganda; 6. Le donne di famiglia di un mito rivoluzionario; 7. L'anarchismo in azione. Regioni sovversive e antichi repertori di protesta; Note; Bibliografia essenziale; Indice dei nomi.


Configurazione del libro

Edizione cartacea
€ 17,00 pp. XVI-224
ISBN 9788800747677
Compra su inMondadori COMPRALO SU MondadoriStore
Edizione digitale
€ 14,99 pp. 240
e-ISBN 9788800747684



EMOZIONI, CULTURA POPOLARE E TRANSNAZIONALISMO

EMOZIONI, CULTURA POPOLARE E TRANSNAZIONALISMO

Marco Manfredi

Le Monnier

Configurazione del libro

Edizione digitale
pp. 240
e-ISBN 9788800747684
€ 14,99
AGGIUNGI AL CARRELLO
EMOZIONI, CULTURA POPOLARE E TRANSNAZIONALISMO

EMOZIONI, CULTURA POPOLARE E TRANSNAZIONALISMO

Marco Manfredi

Le Monnier

Configurazione del libro

Edizione digitale
pp. 240
e-ISBN 9788800747684
€ 14,99
Inserisci il codice univoco della copia
EMOZIONI, CULTURA POPOLARE E TRANSNAZIONALISMO

EMOZIONI, CULTURA POPOLARE E TRANSNAZIONALISMO

Marco Manfredi

Le Monnier

Configurazione del libro

Edizione digitale
pp. 240
e-ISBN 9788800747684
€ 14,99
AGGIUNGI AI SAGGI

Marco Manfredi