Testualità e riflessione sulla lingua

Il webinar, anche attraverso la presentazione di alcune esemplificazioni, intende suggerire una didattica che privilegi la conoscenza e il riconoscimento delle parti del discorso e delle strutture sintattiche all’interno del testo e non come mera applicazione di regole. Lo studio della grammatica non può infatti prescindere dal rapporto tra parlante, testo e realtà, non ha nulla a che fare con i meccanismi. La riflessione linguistica acquista dunque la sua dimensione di senso solo quando favorisce la scoperta di fatti linguistici in atto nei testi, non quando procede per classificazioni astratte. In questa direzione anche il lessico diventa una risorsa per poter attestare la varietà dell’esperienza in tutte le sue sfumature.


Nora Terzoli è Dirigente Scolastica di un Istituto Comprensivo della provincia di Monza e Brianza. Ha insegnato lettere nella scuola secondaria di primo grado. Ha condotto numerosi corsi di formazione, indirizzati ai docenti sui temi della valutazione, della didattica per competenze e delle diverse metodologie didattiche. Ha pubblicato testi di editoria scolastica e diversi articoli su riviste di didattica.