Raccontare Dante ai ragazzi di oggi: ne parliamo con Luigi Garlando e Daniele Aristarco

Obiettivi

Chi è mai questo Dante, sommo poeta, padre della lingua italiana, per un ragazzo che frequenta la Scuola Secondaria di Primo Grado? Che cosa può dire a un giovanissimo lettore di oggi la Divina Commedia, l’opera più letta e amata di sempre, ma anche tanto lontana nel tempo? Sono queste le domande a cui cercheranno di dare risposta i relatori di questo incontro, Daniele Aristarco e Luigi Garlando, due testimonial del fatto che raccontare Dante ai ragazzi di oggi è possibile, e lo si può fare accendendo in loro la curiosità per un’avventura senza tempo e la passione per un autore davvero “contemporaneo”.

Relatori

Daniele Aristarco ha insegnato Lettere nella Scuola Secondaria di Primo Grado. E’ autore di saggi e racconti divulgativi per ragazzi, oltre che di testi per la radio e il teatro. Si occupa anche di laboratori di scrittura e di teatro, con grande attenzione ai temi sociali. Ogni anno incontra migliaia di bambini, ragazzi, insegnanti e genitori in tutta Italia.
Luigi Garlando è un giornalista della «Gazzetta dello Sport» e un autore di libri per ragazzi. I temi a lui più cari, lo sport e l’attualità, hanno dato vita ai suoi romanzi più noti, come O Maé. Storia di judo e di camorra (Battello a vapore), Per questo mi chiamo Giovanni (Rizzoli), nato alla sua amicizia con Giovanni Falcone, L’estate che conobbi il Che (Rizzoli), che ha vinto il Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017, la fortunata collana GOL!, diventata una delle serie di maggior successo del Battello a Vapore. Nel 2018 ha pubblicato per Mondadori Il mestiere più bello del mondo: faccio il giornalista.

Modera

Alice Bigli Esperta di educazione alla lettura e presidente di MARE DI LIBRI FESTIVAL DEI RAGAZZI CHE LEGGONO.


 

Download:
  • Scheda Bibliografica 185 Kb