Maratona Coding - lunedì | Denis Bertaggia - Elisa Pettinari

Giocare è tutto un programma!
Denis Bertaggia – ore 18.00

LIVELLO BASE

E’ ancora molto diffusa l’idea che associa strettamente il coding all’informatica e che lo svolgimento di attività legate al pensiero computazionale necessiti di un docente adeguatamente preparato e con un opportuno bagaglio esperienziale a riguardo. Attraverso alcuni semplici esempi tratti dalla piattaforma Code.org si dimostra, invece, quanto facile sia proporre attività ludiche legate al coding sin dalle prime classi della scuola Primaria, senza la necessità di possedere un know how legato all’informatica o ai linguaggi di programmazione. Vengono presentate applicazioni gratuite dedicate al coding (Scratch e ScratchJR) che possono essere utilizzate per lo sviluppo di abilità trasversali legate al pensiero computazionale.Si comprende come, attraverso attività di game-based learning, il coding possa diventare un utile strumento inclusivo per migliorare la motivazione all’apprendimento e l’autostima dei bambini.
Infine l’esempio di attività riportato da Alessandro Bogliolo è un ulteriore utile spunto per prepararsi alla Codeweek.

Denis Bertaggia è docente di Matematica e Scienze nella scuola secondaria di primo grado. Ha ricoperto il ruolo di formatore nell’ambito del piano nazionale m@t.abel e attualmente, in qualità di Animatore Digitale, supporta l’insegnamento dell’Informatica e del Coding nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Collabora con Mondadori Education per lo sviluppo di percorsi di didattica sostenibile legata alle TIC.


Coding unplugged: se il computer non c’è!
Elisa Pettinari – ore 19.00

LIVELLO BASE

L’educazione digitale nella società moderna è diventata un passaggio indispensabile. Introdurre attività che sviluppino le competenze digitali a scuola è facile e non deve spaventare nessuno. Con il progetto Programma il futuro il MIUR ha messo a disposizione molti strumenti per farlo che non richiedono specifiche conoscenze, perché non mirano a fornire un contenuto tecnologico, ma a trasmettere l’aspetto scientifico-culturale dell’informatica. Questo aspetto è ciò che viene chiamato pensiero computazionale, un modo di pensare e agire che tocca trasversalmente tutti gli ambiti disciplinari.
Vedremo tre esempi concreti di attività che si possono svolgere in classe tra le varie possibili: un’attività di coding unplugged, un progetto di coding vero e proprio e un esempio di robotica educativa.
Il pensiero computazionale è un approccio metodologico e pertanto può essere proposto con modalità diverse. Le attività educative di coding svolte senza l’uso di un mezzo informatico sono dette coding unplugged. Con particolare riferimento alla scuola primaria, vedremo quali sono le proposte di coding unplugged già presenti sui libri di scuola e giocheremo insieme a CodyRoby, per valutare le opportunità offerte dalla piattaforma ministeriale. Alla fine, prima delle domande, un breve contributo di Alessandro Bogliolo, Coordinatore di Codeweek EU.

Elisa Pettinari è laureata in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano e ha conseguito un master in Comunicazione della Scienza alla SISSA di Trieste. Per Mondadori Education coordina progetti editoriali relativi a informatica, competenze digitali e nuove tecnologie nella didattica, e tiene seminari e corsi di formazione per i docenti. Ha insegnato coding e robotica presso diverse scuole di Milano, sia primaria che secondaria di primo grado, partecipando a progetti volti a introdurre nella programmazione didattica il coding come attività interdisciplinare.