Letteratura latina - Buone pratiche per leggere e tradurre gli autori latini con la DDI. Classe capovolta, apprendimento cooperativo e valutazione a distanza

Obiettivi:

Per l’insegnamento della letteratura latina la DDI può non solo rappresentare un’utile integrazione alla didattica tradizionale, ma può anche favorire l’acquisizione delle competenze. La classe rovesciata, l’apprendimento cooperativo, la personalizzazione consentono di esercitare competenze disciplinari e trasversali con maggiore consapevolezza.
Per la lezione sugli autori e la spiegazione dei testi, presentiamo un progetto di percorso ‘capovolto’ e un lavoro sulla personalizzazione della traduzione del testo d’autore. Per la valutazione, proponiamo una tipologia di test scritto sull’analisi e la comprensione del testo e un modello di prova orale asincrona.


Relatore:

Pietro Cappelletto insegna italiano, latino e greco presso il liceo classico e musicale “B. Zucchi” di Monza. È ideatore e promotore di progetti didattici innovativi come “Incontrare i classici” e il PCTO “Editoria” ed è coautore delle numerose edizioni del corso di latino di V. Tantucci, pubblicato da Poseidonia Scuola. Ha svolto diverse attività di formazione, fra cui un corso di metodologie didattiche innovative per il recente PNSD 25; è membro del Comitato Tecnico Nazionale delle Olimpiadi classiche.

Moderatore:

Giorgia Menditto insegna latino e greco presso il liceo classico “A. Pigafetta” di Vicenza, ora in distacco presso l’USR per il Veneto. Divide la sua attività tra l’insegnamento, la ricerca didattica e l’editoria scolastica. Ha partecipato a numerosi progetti formativi e di ricerca relativi alla didattica per competenze, alla metodologia della ricerca educativa, alla didattica sperimentale e alle nuove tecnologie applicate alle lingue classiche

Download:
  • Presentazione riassuntiva 2352 Kb
  • Scheda Conte 26094 Kb
  • Scheda Guidorizzi 22030 Kb