L’esame di Stato un anno dopo

Si cercherà di abbozzare un bilancio del nuovo esame di Stato, trattando le principali problematiche legate al ruolo dell’Italiano, e cioè le tre tipologie della prima prova; il ruolo dominante dell’argomentazione e il suo significato; la gestione del colloquio. I recenti provvedimenti hanno reintrodotto la prova di argomento storico, colmando quella che era stata avvertita da tutti come una lacuna, e d’altra parte, l’eliminazione del sistema delle “tre buste” ha accantonato una procedura macchinosa e poco efficace.
Meritano una riflessione anche le recenti Linee guida ai Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, stabilite con il decreto ministeriale n. 774 del 4 settembre 2019, che riassumono in un’unica matrice le varie competenze fornite dalle classificazioni sviluppate sino a oggi.


Laureato in lettere classiche, Angelo Roncoroni è stato dapprima ricercatore nell’Istituto di Letteratura latina nell’Università di Pavia, poi professore a contratto di Lingua e letteratura latina e di Composizione italiana nell’Università IULM di Milano e docente ordinario di latino e greco nei licei. Ha pubblicato studi di letteratura latina tardoantica e ha lavorato ad antologie di classici latini e greci, manuali scolastici di letteratura latina, lingua latina e letteratura italiana, con particolare riguardo alla scrittura.