Le italiane nella Grande guerra | con Emma Schiavon

Obiettivi

La Prima guerra mondiale ha innescato una trasformazione epocale della società, della politica, dell’economia, che ha portato un mutamento profondo anche nei rapporti fra uomini e donne. Gli studi, seguendo la memorialistica, per molti anni si sono concentrati quasi esclusivamente sul fronte, anche a causa del tremendo carico di sofferenze toccato ai soldati in trincea, e delle dimensioni inedite, di massa, di quella esperienza. Tuttavia i cambiamenti più duraturi si verificarono all’interno dei paesi e le donne ne furono, di necessità, le protagoniste. Dalla condizione delle contadine – spina dorsale del paese e protagoniste del movimento contro la guerra – alle trasformazioni del lavoro femminile e della sua immagine, sino alle rivendicazione dei diritti durante il conflitto, la lezione ricostruirà le diverse dimensioni che coinvolsero le donne nel drammatico tornante della Grande guerra.

 

Si parlerà di:

  • I caratteri della Grande guerra, cosa la distingue dagli altri conflitti, specialmente dal punto di vista dei rapporti fra i sessi.
  • Le contadine: spina dorsale del paese e protagoniste del movimento contro la guerra.
  • Le trasformazioni del lavoro femminile e della sua immagine: operaie e impiegate.
  • Interventismi e antimilitarismi delle italiane.  Città e campagna, differenze di classe.
  • Assistenza e propaganda interna: nuovi indispensabili dispositivi bellici.
  • Emerge la realtà antica degli stupri di guerra, che ora vengono presi in carico dalla propaganda.
  • Le donne come nemico interno e la campagna di moralizzazione dopo Caporetto.
  • La rivendicazione dei diritti durante il conflitto.

Relatrice

Emma Schiavon ha studiato a lungo il fronte interno italiano e le donne durante il primo conflitto mondiale, pubblicando sul tema i libri Interventiste nella Grande guerra. Assistenza, propaganda, lotta per i diritti a Milano e in Italia (1911-1919) (Le Monnier, 2015) e Dentro la guerra. Le italiane dal 1915 al 1918 (Le Monnier, 2018). Sempre in relazione a vari contesti bellici, ha poi indagato la rappresentazione della violenza agita e subita dalle donne; ha inoltre compiuto ricerche sulla storia del suffragismo italiano, argomento affrontato in diversi saggi, fra cui il libro Torino 1911. Il primo congresso pro suffragio femminile a cinquant’anni dall’Unità (Biblink, 2012).

Materiale didattico

Tutti i partecipanti riceveranno al termine dell’evento delle schede di approfondimento sul tema oggetto dell’incontro, realizzate a cura della redazione sulla base delle indicazioni del Relatore.

Come partecipare

  • Ti ricordiamo che l’iscrizione è avvenuta correttamente solo se hai ricevuto il tuo BADGE EVENTO via email. Per partecipare alla diretta streaming, basta cliccare sul link inserito nella mail di conferma iscrizione e cliccare sul tasto PARTECIPA, nel giorno e all’ora dell’evento prescelto.
  • Se non hai ricevuto il biglietto, ripeti l’iscrizione e completa la procedura entro le ore 23:59 del giorno dell’evento.

Non sei riuscito/a a iscriverti correttamente? Consulta la pagina FAQ

Attestato di partecipazione

Entro una settimana lavorativa dall’evento il tuo attestato di partecipazione sarà disponibile alla pagina mondadorieducation.it/attestati 

Dal catalogo di Saggistica

DENTRO LA GUERRA

Le italiane dal 1915 al 1918

Emma Schiavon
Questo libro propone la prima sintesi complessiva sulle italiane nella Grande guerra: dalle contadine alle infermiere, dalle impiegate alle profughe, dalle operaie alle vedove, ogni condizione professionale e personale fu investita dalla «guerra totale», nella quale il fattore decisivo per la vittoria era ormai la capacità di produrre armi e derrate alimentari, e di sostenere con l’assistenza i soldati e le lavoratrici.
Scopri di più