La revisione del Sistema Internazionale di Unità

Andrea Brognara

Nel novembre 2018 il Boureau International des Poids et Mesures (BIPM) ha modificato il Sistema Internazionale di unità (SI). L’intera comunità dei fisici, quindi anche i docenti, è coinvolta nell’aggiornamento. Il BIPM è stato istituito nel 1875 per stabilire un unico sistema di unità di misura, coerente a livello internazionale, che consiste in sette unità di misura fondamentali. Le basi furono poste nel 1889, depositando a Parigi i campioni per metro e kilogrammo: erano oggetti di platino, pensati per restare il più possibile immutati negli anni, ma inevitabilmente soggetti a deperimento. Nel nuovo SI, le definizioni di tutte le unità fondamentali sono svincolate da manufatti costruiti dall’uomo: si utilizzano invece i valori numerici di costanti fisiche, per esempio la velocità della luce nel vuoto, espressi in unità del SI.

Andrea Brognara ha una laurea e un dottorato di ricerca in fisica teorica. È stato docente esercitatore di Fisica Generale I e II al Politecnico di Milano. Da 18 anni è insegnante di ruolo di Matematica e Fisica e oggi lavora al Liceo Scientifico “N. Copernico” di Bologna. Da sei anni affianca all’insegnamento l’attività di consulente per una società bolognese di servizi editoriali. Per Mondadori Education è autore di Lo sguardo fisico, il corso di fisica per i licei scientifici.