La bellezza…dell’incontro: metodologie e strumenti per inclusione e interculturalità nell’insegnamento dell’IRC

Affrontare la tematica religiosa a partire da una visione antropologica, che vede la dimensione spirituale come parte integrante dell’essere umano, in particolare dell’alunno qualunque sia la sua origine culturale e religiosa, diventa il fondamento metodologico e contenutistico di un insegnamento dell’IRC in grado di offrire un contributo insostituibile e prezioso alla formazione della persona. Impostare le proprie lezioni sia su una dimensione interculturale e interreligiosa, sia sull’attenzione all’inclusione, significa mettere il dialogo al centro dei propri obiettivi educativi, senza sottolineare le distanze, ma avendo a cuore le vicinanze. L’educazione alla valorizzazione della diversità e alla bellezza dell’incontro avviene attraverso strumenti particolari, come ad esempio l’utilizzo di narrazioni, brani poetici, opere artistiche, che possono essere condivisi con altre discipline in un’ottica di interdisciplinarietà che coinvolge a pieno l’alunno.


Elena Facchinetti, laureata in Lettere, è stata insegnante di Religione cattolica nella Scuola Primaria nella Diocesi di Verona. Attualmente lavora nella scuola Primaria come insegnante di sezione e nel proprio Istituto Comprensivo come Animatore Digitale. Ha svolto funzioni di Docente formatore nella scuola dell’Infanzia e Primaria. È autrice per Mondadori Education dei testi Guida per l’insegnamento dell’IRC nella scuola Primaria: Mappe (2008), Nuove Mappe (2011), Guida Più Wed dei volumi Arca e Gocce di Sole (2013), Navigazioni di religione (2015), Volume di IRC Prendiamoci per Mano (2017), Guida Obiettivo Religione (2019).