Il colloquio nel nuovo esame di Stato

Angelo Roncoroni

Dopo l’esperienza 2019, si apre una riflessione che evidenzia i punti di forza del colloquio d’esame, ma anche alcune criticità: problematiche relative alle modalità di svolgimento; rapporto tra “materiali da busta” e percorsi pluridisciplinari; incidenza dei percorsi pluridisciplinari sull’attività disciplinare.
Altri spunti sono offerti dal rapporto tra il colloquio su Cittadinanza e Costituzione e le linee guida della proposta di legge per l’insegnamento di Educazione civica, oltre che dalla presentazione dei PCTOPer concludere: commissari e docenti promuovono questa prima esperienza di esame di Stato o esprimono riserve? In particolare, i collegamenti pluridisciplinari improvvisati a partire dagli spunti “da busta” non finiranno per spingere verso la banalizzazione dei contenuti?

Inoltre, nella nuova sezione dedicata all’Esame di Stato sono disponibili:


Laureato in lettere classiche, Angelo Roncoroni è stato dapprima ricercatore nell’Istituto di Letteratura latina nell’Università di Pavia, poi professore a contratto di Lingua e letteratura latina e di Composizione italiana nell’Università IULM di Milano e docente ordinario di latino e greco nei licei. Ha pubblicato studi di letteratura latina tardoantica e ha lavorato ad antologie di classici latini e greci, manuali scolastici di letteratura latina, lingua latina e letteratura italiana, con particolare riguardo alla scrittura.