POTERI E INFORMAZIONE

Teorie della comunicazione e storia della manipolazione politica in Italia (1850-1930)

Massimiliano Panarari

La modernità è figlia dell’accelerazione della comunicazione e della diffusione e intensificazione dell’azione dei media. Un processo che caratterizza l’intero Occidente contemporaneo, con gli Stati Uniti quali laboratorio, e con varie specificità nei diversi Stati-nazione europei. Questo volume vuole, da un lato, indagare le trasformazioni della comunicazione – tra giornalismo, evoluzione dell’opinione pubblica, sistemi politici e propaganda – nell’Italia diventata nazione unitaria, arrivando fino agli anni Trenta dei totalitarismi. E, dall’altro, si propone di ripercorrere alcuni dei nodi fondamentali dell’intreccio tra sistemi di potere, comunicazione pubblica e soggetti della politica, guardando alle innovazioni che dall’estero arrivavano nel nostro Paese. Un’analisi multidisciplinare dei processi di mediatizzazione e dei fenomeni di manipolazione all’opera nel secondo Ottocento e nei primi decenni del XX secolo, integrata da una rassegna ragionata delle principali teorie della comunicazione elaborate nel secondo Novecento.

Risorse digitali e approfondimenti

Autori

Massimiliano Panarari insegna Campaigning e organizzazione del consenso all’Università Luiss Guido Carli di Roma, Marketing politico alla Luiss School of Government e Informazione e potere all’Università Luigi Bocconi di Milano. Il suo campo di ricerca si muove tra sociologia della comunicazione e dei processi culturali, comunicazione politica, teoria politica, mass media e popular culture. È editorialista della «Stampa», del «Piccolo», dei quotidiani veneti Finegil, di «D di Repubblica» e del «Giornale di Brescia» e collabora con «Il Venerdì di Repubblica». È autore del libro L’egemonia sottoculturale (Einaudi, 2010) e coautore (con F. Motta) del libro Elogio delle minoranze. Le occasioni mancate dell’Italia (Marsilio, 2012). Ha curato (con M. Laudonio) il libro Alfabeto Grillo (Mimesis, 2014). Ha pubblicato articoli sulle riviste «Il Mulino», «Problemi dell’informazione», «Contemporanea» e recensioni sulle riviste «ComPol» e «Ricerche di Storia politica». È stato membro del Comitato scientifico del progetto «La Grande Trasformazione 1914-1918» della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli-Università Luigi Bocconi e responsabile scientifico del filone di ricerca su «Informazione e propaganda nella Prima guerra mondiale» (2015).

Indice

Prefazione; 1. I «format del potere». Teorie su informazione, potere e opinione pubblica nei sistemi liberaldemocratici; 2. L’Italia liberale; 3. La (tragica) alba di un nuovo mondo: la prima guerra mondiale come «questione comunicazionale»; Note; Bibliografia; Indice dei nomi.

Configurazioni e acquisto

  • Edizione cartacea

    pp. VI-170 isbn: 9788800745741

  • Edizione digitale

    pp. 176 isbn: 9788800745758

Sei un docente? Richiedi la tua copia saggio gratuita!