cover

LA RICONOSCENZA DELLA NAZIONE

I reduci italiani fra associazioni e politica (1945-1970)

Filippo Masina

Nella fase di transizione tra la guerra e la pace, e negli anni della costituzione e del consolidamento delle istituzioni repubblicano-democratiche, la questione dei reduci rivestì un peso niente affatto trascurabile. Oltre 4,5 milioni di mobilitati, con circa 1,2 milioni di prigionieri: queste le cifre con le quali si dovettero confrontare le istituzioni. Come fu dunque affrontata questa sfida? Come lo Stato perseguì l’inderogabile obiettivo di reinserire nel tessuto economico, lavorativo e sociale, in un rinnovato contesto politico e di cittadinanza, questa massa enorme perlopiù composta di giovani uomini? Quali strumenti legislativi vennero predisposti? Quale fu il ruolo delle associazioni combattentistiche, e dei principali partiti? A questi e ad altri interrogativi si propone di rispondere questo volume, che intende far luce su una delle grandi questioni del dopoguerra italiano, rimasta sinora spesso trascurata dalla storiografia.

Autore/i e indice

Autori

Filippo Masina (Roma, 1983) ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia politica, sociale ed economica dell’Europa moderna e contemporanea presso l’Università di Roma Tor Vergata. È stato borsista presso l’Università degli Studi di Siena, e collabora con vari istituti di ricerca. Si è prevalentemente occupato della tematica del combattentismo, in particolare in relazione al secondo conflitto mondiale, attraverso lo studio della stampa associativa, della legislazione pro reduci, delle complesse questioni sociali ed economiche connesse al reinserimento. Ha inoltre svolto ricerche sulla storia dell’obiezione di coscienza in Italia. Pubblica oggi la sua prima monografia.

Indice

Introduzione; Leggi per i reduci; Associazioni e lotta politica; Conclusioni; Note; Bibliografia essenziale; Indice dei nomi.

Versioni e acquisto

  • Edizione cartacea

    pp. VIII-248 isbn: 9788800747639

  • Edizione digitale

    pp. 256 isbn: 9788800747646

Sei un docente? Richiedi la tua copia saggio gratuita!