Il primo conflitto mondiale mutò in profondità il volto delle società europee innescando un’intensa trasformazione economica, politica e culturale. L’impatto della guerra è stato studiato soprattutto in rapporto al fronte e al vissuto dei soldati. Tuttavia, i cambiamenti più duraturi si verificarono all’interno dei paesi e le donne ne furono, di necessità, le protagoniste. Questo libro propone la prima sintesi complessiva sulle italiane nella Grande guerra: dalle contadine alle infermiere, dalle impiegate alle profughe, dalle operaie alle vedove, ogni condizione professionale e personale fu investita dalla «guerra totale», nella quale il fattore decisivo per la vittoria era ormai la capacità di produrre armi e derrate alimentari, e di sostenere con l’assistenza i soldati e le lavoratrici.

Risorse digitali e approfondimenti

Autori

Emma Schiavon ha studiato a lungo il fronte interno italiano e le donne durante il primo conflitto mondiale, pubblicando sul tema il libro Interventiste nella Grande guerra. Assistenza, propaganda, lotta per i diritti a Milano e in Italia (1911-1919) (Le Monnier, 2015). Sempre in relazione a vari contesti bellici, ha poi indagato la rappresentazione della violenza agita e subita dalle donne; ha inoltre compiuto ricerche sulla storia del suffragismo italiano, argomento affrontato in diversi saggi, fra cui il libro Torino 1911. Il primo congresso pro suffragio femminile a cinquant’anni dall’Unità (Biblink, 2012).

Indice

Introduzione; I. SPERIMENTARE NUOVE POSSIBILITÀ DI MOVIMENTO: 1. Pro e contro la guerra; 2. Contadine; 3. Operaie; 4. Impiegate; 5. Insegnanti, commercianti e ceti medi; 6. Organizzatrici dell’assistenza e della propaganda interna; 7. Gli Uffici notizie per le famiglie dei militari; 8. Scrittrici, giornaliste, artiste; 9. Militanti politiche: partiti, sindacati, associazioni femministe; II. FIGURE SIMBOLO FRA REALTÀ E IMMAGINARIO: 1. Le nemiche interne: mogli tedesche, madri sentimentali, fidanzate infedeli; 2. Le ‘immorali’: ballerine, amanti del lusso, tranviere; 3. Donne al fronte: corrispondenti di guerra, portatrici, prostitute; 4. Infermiere; 5. Madrine; 6. Il dibattito sugli stupri di guerra; 7. Profughe e internate; 8. Madri e vedove dei caduti; Note; Appendice iconografica; Indice dei nomi; Indice dei luoghi.

Configurazioni e acquisto

  • Edizione cartacea

    pp. VI-218 isbn: 9788800747776

  • Edizione digitale

    pp. 224 isbn: 9788800747783

Sei un docente? Richiedi la tua copia saggio gratuita!