Novita Primaria 2018

Michela Tognana, Stefano Bordiglioni, Elena Rizzo Licori

Acchiappastorie


Descrizione

Il progetto didattico di Acchiappastorie trova la sua forza nella narrazione: le storie sono state appositamente scritte e selezionate da Stefano Bordiglioni e musicate da Marco Versari. Protagonista delle storie è il giardiniere Edo, grande appassionato di alberi e natura: un giorno Edo scopre nel suo giardino una storia volante e la acchiappa; da allora con i suoi aiutanti, il gufo Omero e la gatta Gea, Edo va in giro a catturare storie, diventando così l’Acchiappastorie che dà il titolo al progetto. Le narrazioni accompagnano tutti i volumi dell’opera: il metodo, le letture, le discipline e la matematica. Costituiscono, quindi, un forte sfondo integratore, ma senza creare vincoli, in quanto sono autonome e ogni docente può così personalizzare i propri percorsi didattici (anche con proposte CLIL). In tutti i volumi sono presenti compiti di realtà per realizzare lapbook, anche con l’aiuto di videotutorial. Il Quaderno per imparare a scrivere in corsivo esercita passo per passo questa grafia e può essere gestito autonomamente dall’insegnante, mentre il ricco Quaderno dell’accoglienza consente di rilevare precocemente eventuali difficoltà all’ingresso della Scuola primaria e di attivare fin da subito percorsi personalizzati per potenziare le competenze. Novità assoluta sono i quaderni operativi CognitivaMENTE, organizzati per livelli, che consentono una efficace valutazione formativa personalizzata: ogni anno, i volumi per gli studenti e le guide per i docenti, a cura di Gabriele Zanardi, forniscono strumenti per valutare e personalizzare al massimo il percorso di apprendimento di italiano e matematica, monitorando sia lo sviluppo cognitivo degli alunni sia il raggiungimento degli obiettivi didattici


> Vai alla scheda opera

Simona Bonariva, Emanuela Bramati, Laura Bramati

Nati per leggere


Descrizione

Alla base del progetto didattico di Nati per leggere c'è l'idea che tutti abbiamo un'attitudine innata a condividere la parola e le storie: il primo approccio alla lettura è quindi attivo, spontaneo, cooperativo e fa leva sulla naturale predisposizione a porsi delle domande e a fare delle ipotesi; passo per passo si procede poi alla formalizzazione dei saperi e alla trasformazione delle abilità in competenze, puntualmente rilevate alla fine di ogni percorso. I volumi di lettura presentano: una sezione sulle tipologie testuali e i generi, una sezione dedicata ai temi e una sezione dedicata alle competenze con compiti di realtà prove INVALSI complete anche in inglese. Lo studente, messo al centro del processo di apprendimento, diventa il protagonista della costruzione del suo sapere e trasforma i diversi obiettivi disciplinari in competenze grazie a un percorso graduale che promuove l'attivazione di procedimenti logici (anche attraverso compiti di realtà); nel contempo, sviluppa la conoscenza di sé, l'autostima e l'autonomia personale attraverso l'uso di strategie cognitive e metacognitive. Curiosità, sviluppo del pensiero critico e di quello creativo, collaborazione, alfabetizzazione culturale, civica e alle ICT, capacità di risolvere i problemi, comunicazione, consapevolezza sociale e culturale permeano il percorso delle letture, per lo sviluppo delle articolate competenze del XXI secolo.


> Vai alla scheda opera

Emanuela Bramati, Laura Bramati, Anna Fontolan, Albertina Banderali

Nati per conoscere


Descrizione

Sono il piacere della scoperta e il desiderio di sapere, innati nei bambini, il punto di partenza del progetto didattico per sviluppare conoscenze e abilità e permettere la formazione di cittadini consapevoli: siamo nati per conoscere, ma diventiamo competenti attraverso lo studio e la applicazione delle nostre conoscenze alla realtà. Il sussidiario permette di lavorare in maniera realmente inclusiva grazie a un approccio visuale e a testi attentamente calibrati. La sua struttura, regolare e ricorsiva, permette all'insegnate di programmare facilmente il percorso didattico e allo studente di costruire una struttura solida a cui ancorare i propri apprendimenti. I testi di storia, geografia e scienze sono suddivisi in macro-unità che hanno aperture molto accattivanti e parlanti": grandi disegni o fotografie con fumetti invitano a raccontare una storia attivando l'immaginazione, in modo da indagare preconoscenze e misconoscenze e far emergere i saperi dell'enciclopedia personale. Le singole unità sono sempre introdotte e chiuse da pagine di didattica inclusiva: i Saperi di base anticipano i nuovi concetti che saranno affrontati nell'unità, stimolando il desiderio di scoprire e approfondire le conoscenze, mentre le mappe attive di riepilogo finali permettono di ripassare quanto appreso. A chiusura di ogni macro-unità si trovano pagine per l'accertamento delle competenze e compiti di realtà. Il metodo di studio (STUDIARE è FACILE) viene affrontato in modo graduale lungo tutto il percorso, attraverso strategie diversificate, puntualmente messe in pratica e riprese in rubriche dedicate.


> Vai alla scheda opera

Carla Agliocchi, Caterina Basile, Angela Cordova

Una strada di perle


Descrizione

Una strada di perle è dedicata all’insegnamento della religione cattolica (IRC) nella Scuola primaria e trae ispirazione dalla metafora del granello di sabbia che, racchiuso nell’ostrica, può diventare una meravigliosa perla: in modo analogo l'alunno, nel suo percorso di crescita, da una forma quasi “grezza” si impreziosisce attraverso percorsi formativi che ne promuovono le potenzialità e ne arricchiscono i talenti. Questa strada viene disseminata di contenuti storici, culturali e valoriali che sono “perle di conoscenza”: Perle di valore, sui valori, a partire dall’esperienza dello studente; Perle d’arte, sulle opere d’arte; Perle di vita, sulle storie di vite esemplari. Queste perle mirano a suscitare quella curiosità e quell’entusiasmo necessari alla scoperta della “perla più preziosa” (Mt 13,45-46) che è il cuore stesso dell’annuncio evangelico: il Regno di quel Dio unico il cui orizzonte non esclude nessuno. L’opera prevede un volume per ciascuna classe, che comprende tre sezioni: il libro base, l’eserciziario e le attività creative. Per ogni ciclo un volume apposito è dedicato al tema dell’arte e dell’interculturalità, affiancandolo all’area linguistico-artistico-espressiva. Nel secondo ciclo è fornito Il Vangelo dei bambini: pagine attive con brani del Nuovo Testamento appositamente riscritti da Silvia Vecchini. I testi presentano un’altissima operatività e uno stile di lavoro di didattica laboratoriale, secondo la logica del learning by doing.


> Vai alla scheda opera

Michela Tognana, Stefano Bordiglioni, Elena Rizzo Licori

Acchiappastorie

Simona Bonariva, Emanuela Bramati, Laura Bramati

Nati per leggere

Emanuela Bramati, Laura Bramati, Anna Fontolan, Albertina Banderali

Nati per conoscere

Carla Agliocchi, Caterina Basile, Angela Cordova

Una strada di perle