LA MENTE CHE SCODINZOLA

Storie di animali e di cervelli

Giorgio Vallortigara


Il testo
Ci sono due idee sulle menti e i cervelli che diamo per assodate. La prima prende origine dalla concezione secondo cui esisterebbe una sorta di scala ascendente delle creature viventi, che vede collocate sui gradini più bassi le creature meno complesse e meno evolute e agli apici quelle più complesse ed evolute. Tale gerarchia si applicherebbe a tutte le strutture dell'organismo, cervello incluso. Vi sarebbe perciò anche una scala ascendente e progressiva delle funzioni mentali, con la sommità occupata dalla nostra specie. La seconda è l'idea che i cervelli servano a darci una rappresentazione veridica della realtà. Le due idee hanno in comune vari aspetti, tra cui quello, ritiene l'autore, di essere entrambe sbagliate. I biologi sanno che per gli organismi viventi non ha alcun significato parlare di specie più o meno evolute. Tutte le specie viventi sono egualmente evolute. I rettili che stanno oggi sulla Terra non sono i medesimi che hanno dato origine ai gruppi indipendenti dei mammiferi e degli uccelli più di 300 milioni di anni fa: anch'essi si sono evoluti rispetto ai loro progenitori ancestrali. L'idea dominante è che l'evoluzione sia una storia di aumento di complessità di strutture che divengono così sempre migliori. E' facile mostrare che le cose non sono così semplici. E' un fraintendimento comune quello per cui l'evoluzione determinerebbe un aumento di ordine e complessità, una tensione verso "il punto Omega", come lo chiamava Teilhard de Chardin. Non è questo il modo in cui la biologia moderna concepisce l'evoluzione. L'evoluzione implica cambiamento, ma non necessariamente progresso. Perciò l'evoluzione per selezione naturale non implica la costruzione di cervelli sempre più complessi, perché non è la complessità di struttura il criterio su cui opera la selezione naturale, bensì la sopravvivenza selettiva e la riproduzione. Chi ha detto che ci si riproduce di più con un cervello più complesso? Questo ci conduce al secondo punto. La complessità della vita mentale è associata tradizionalmente al fatto che gli esseri umani avrebbero una migliore, più completa rappresentazione della realtà. Non c'è dubbio che il confronto tra le diverse specie riveli capacità differenti. Ma gli etologi hanno compiuto grandi progressi nello studio della comunicazione animale quando si sono resi conto della falsità dell'assunto secondo il quale la comunicazione serve a trasmettere informazioni veridiche. In natura la comunicazione animale serve principalmente per ingannare e imbrogliare. La percezione dovrebbe essere considerata alla stessa stregua: le nostre percezioni non sono state plasmate dalla selezione naturale per darci un'immagine veridica del mondo, quanto piuttosto per ingannarci sufficientemente bene da sopravvivere nel mondo.

L'autore
Giorgio Vallortigara è Professore ordinario di Neuroscienze e Direttore Vicario del Center for Mind/Brain Sciences dell'Università di Trento. E' anche Adjunct Professor presso la School of of Biological, Biomedical and Molecular Sciences dell'Università del New England, in Australia. E' autore di più di 170 articoli scientifici su riviste internazionali (con oltre 3000 citazioni) e di alcuni libri a carattere divulgativo: Altre Menti, Il Mulino, Bologna, 2000, Cervello di gallina. Visite (guidate) tra etologia e neuroscienze, Bollati-Boringhieri, Torino, 2005 (vincitore del Premio Pace per la divulgazione scientifica nel 2006) e del recente Nati per credere (con V. Girotto e T. Pievani) Codice, Torino, 2008. E' nell'editorial board delle riviste scientifiche internazionali. Oltre alla ricerca scientifica svolge un'intensa attività di divulgazione, collaborando con le pagine culturali di varie testate giornalistiche e riviste.

L'indice
Tra canili, pollai e laboratorio; 1. Due idee sulle menti; 2. La mente che scodinzola; 3. La destra, la sinistra e il cervello; 4. Il più intelligente del reame; 5. Fisica nel pollaio; 6. Mangereste le uova di questa gallina?; 7. Donne, scienza e cervelli; 8. Gli autistici savant e la mente degli animali; 9. Menti loquaci e silenziose ; Interludio; 10. La Vergine, i filosofi e la scimmia che non vedeva nulla; 11. Alex pensa; 12. Dizionario: Intelligenza; 13. Dizionario: Linguaggio; 14. Dizionario: Futuro. Dalle stalle alle stelle; 15. Come il cervello riconosce gli oggetti animati; 16. Perché l'evoluzione ha creato Dio (e non viceversa); 17. La legge morale: dal cielo stellato o dentro di noi? (con Vittorio Girotto); 18. Creduloni nati; 19. Unico e originale.


Qui trovi l'elenco di risorse digitali ad accesso libero associate a quest'opera. Per poterle consultare, devi aver fatto il login. Se invece non sei ancora registrato sul nostro sito, fallo subito: clicca qui!

Ti ricordiamo che, se sei un docente, Mondadori Education ha predisposto per te moltissimi contenuti riservati. Per visualizzarli inserisci, dopo aver fatto il login, un codice docente specifico dell'opera nella pagina Aggiungi libro.
Non hai il codice docente? Contatta il tuo agente di zona!
Se invece hai già inserito un codice, accedi, dopo aver fatto il login, direttamente alla pagina Libro+Web relativa all'opera per vedere i contenuti a te destinati.

Attenzione: se nella pagina non vedi contenuti, ma solo la scritta Risorse Libro+Web, significa che questa opera ha esclusivamente risorse digitali riservate al docente. Per visualizzarle, come detto prima, devi inserire, dopo aver fatto il login, un codice docente specifico dell'opera nella pagina Aggiungi libro.

Configurazione del libro

Edizione cartacea
€ 18,00 PP. VIII+216
ISBN 9788861841918
Compra su inMondadori COMPRALO SU MondadoriStore
Edizione digitale
€ 13,99 PP. 224
e-ISBN 9788861842199


Potrebbero interessarti anche...

  • CHE COS'E' LA SCIENZA

    CHE COS'E' LA SCIENZA

    Carlo Rovelli

  • MANIPOLARE LA MEMORIA

    MANIPOLARE LA MEMORIA

    Andrea Lavazza

  • A CACCIA DEL BOSONE DI HIGGS

    A CACCIA DEL BOSONE DI HIGGS

    Luciano Maiani, Romeo Bassoli

  • LA MENTE ESTESA

    LA MENTE ESTESA

    Giulia Piredda, Michele Di Francesco

  • IRRESISTIBILI SCHERMI

    IRRESISTIBILI SCHERMI

    Elena Pasquinelli

  • FUORI DI TESTA

    FUORI DI TESTA

    Cristina Meini

  • ETICA E NEUROSCIENZE

    ETICA E NEUROSCIENZE

    Massimo Reichlin

  • PERSONE, MENTI, CERVELLI

    PERSONE, MENTI, CERVELLI

    Massimo Marraffa, Alfredo Paternoster

  • MAI NATE

    MAI NATE

    Anna Meldolesi

  • LA MAFIA COME METODO

    LA MAFIA COME METODO

    Nicola Tranfaglia


LA MENTE CHE SCODINZOLA

LA MENTE CHE SCODINZOLA

Giorgio Vallortigara

Mondadori Università

Configurazione del libro

Edizione digitale
PP. 224
e-ISBN 9788861842199
€ 13,99
AGGIUNGI AL CARRELLO
LA MENTE CHE SCODINZOLA

LA MENTE CHE SCODINZOLA

Giorgio Vallortigara

Mondadori Università

Configurazione del libro

Edizione digitale
PP. 224
e-ISBN 9788861842199
€ 13,99
Inserisci il codice univoco della copia
LA MENTE CHE SCODINZOLA

LA MENTE CHE SCODINZOLA

Giorgio Vallortigara

Mondadori Università

Configurazione del libro

Edizione digitale
PP. 224
e-ISBN 9788861842199
€ 13,99
AGGIUNGI AI SAGGI

Giorgio Vallortigara