3. Bookcity per le scuole 2014

Rivolto alle classi della scuola primaria, ogni laboratorio è previsto per un gruppo classe/scuola di una ventina di bambini.

La proposta di un laboratorio di parole per bambini nasce dalla collaborazione tra l’Officina de Il Devoto–Oli e il progetto fra arte e filologia di Sabrina D’Ales­sandro (Ufficio Resurrezione Parole Smarrite) ed è volto alla tutela e alla valorizzazione della creatività del linguaggio. La finalità è trasmettere ai bambini l’importanza e la bellezza delle parole attraverso il gioco, l’invenzione e la rappresentazione, porre l’accento sull’allegria del linguaggio e dell’immaginario e scoprire come nasce un dizionario.

Il laboratorio ha lo scopo di porre l’emozione sul lato ludico, poetico e creativo del linguaggio. I bambini giocheranno con i vocaboli come si fa con gli oggetti, smontandoli fisicamente, spostandoli e ricombinandoli per dare vita a cose nuove e a nuove parole.

Il laboratorio si struttura in due parti e ha una durata di 2 ore: il mondo delle parole, quante ce ne sono nel dizionario e quante ne usiamo, come nascono, perché muoiono ecc. I bambini verranno seguiti in un percorso di creazione di parole nuove (e di cose nuove), che nella giornata conclusiva vedranno esposte.

In quell’occasione, il 13 novembre 2014, seguirà a Palazzo Reale la votazione delle parole nuove più ingegnose e divertenti e un confronto costruttivo con chi i dizionari li realizza, la lessicografa Biancamaria Gismondi.

In premio per la classe il dizionario Le Monnier il Devoto-Oli JUNIOR e le magliette!!

Questi sono alcuni elaborati scelti che nei giorni di #BCMI14 sono esposti al MUBA, il Museo dei Bambini alla Rotonda della Besana (MI): guarda e scaricati il file!