Archivio


OBIETTIVO COMPETENZE


Progetto competenze del XXI secolo - Il linguaggio della musica: sviluppo delle competenze musicali

Progetto competenze del XXI secolo - Il linguaggio della musica: sviluppo delle competenze musicali

Davide D'Urso

Nelle Indicazioni Nazionali per il Liceo Musicale, in armonia con le linee di indirizzo tracciate dall’Unione Europea, è costante il riferimento a una programmazione mirata all’acquisizione di abilità e conoscenze in situazioni di apprendimento il più possibile contestualizzate e orientate a favorire negli alunni lo sviluppo di competenze musicali. In questo webinar, partendo dagli obiettivi di Teoria, analisi e composizione per il primo biennio del Liceo Musicale, proveremo a individuare le linee essenziali di un percorso didattico mirato allo sviluppo di abilità ritmiche, melodico-armoniche, analitiche e compositive, verso un apprendimento consapevole ed equilibrato della musica come linguaggio.

Davide D’Urso è docente di Teoria, analisi e composizione e coordinatore d’indirizzo presso il Liceo Musicale “C. Tenca” di Milano e da alcuni decenni si occupa attivamente di didattica della formazione musicale di base. Ha partecipato, in qualità di docente e di relatore, a corsi e convegni in ambito didattico-musicale e ha pubblicato, come curatore e come autore, diverse opere dedicate alla formazione musicale di base. È coautore del testo di Mondadori Education  Il linguaggio della musica, per il corso di Teoria, analisi e composizione del Liceo Musicale 


Progetto Competenze del XXI secolo - Una metodologia per la costruzione di un sapere competente

Progetto Competenze del XXI secolo - Una metodologia per la costruzione di un sapere competente

Emanuela Bramati

La motivazione viene considerata a tutti gli effetti il “motore” dell’apprendimento. Presentare contenuti e attività educativo-didattiche attraverso metodologie e strumenti di lavoro coinvolgenti è un aspetto essenziale della progettazione dal quale non si può prescindere. Nel webinar verrà proposta una metodologia scandita in tre fasi, che, partendo dalle conoscenze e delle esperienze degli alunni, li guida alla costruzione di un sapere competente. La presentazione sarà supportata da esempi di percorsi riferiti a diverse discipline.
Emanuela Bramati è autrice per Mondadori Education di testi adozionali per la Scuola Primaria. È stata docente di Scuola Primaria per oltre quarant’anni e ha sperimentato nelle diverse classi metodologie didattiche innovative orientate allo sviluppo delle competenze. Per nove anni ha collaborato con l’Università Cattolica di Milano, in qualità di tutor degli studenti tirocinanti di Scienze della Formazione Primaria.


Progetto Competenze del XXI secolo - Cyberbullismo: strategie e tattiche per affrontare l’argomento in classe

Progetto Competenze del XXI secolo - Cyberbullismo: strategie e tattiche per affrontare l’argomento in classe

Michela Angeletti

Il webinar introduce i nuovi scenari e i mutamenti sociali nell’era di Internet. Si affronteranno i temi relativi alla consapevolezza mediale per un uso virtuoso delle nuove tecnologie come fondamentale fattore di prevenzione al disagio giovanile. Si analizzeranno le principali caratteristiche del cyberbullismo anche in relazione al bullismo e saranno introdotte alcune strategie e tattiche per affrontare l’argomento in classe.

Michela Angeletti è consulente in comunicazione specializzata in new media, Web per il sociale e formatrice. Membro tecnico del tavolo di lavoro per il Protocollo d’intesa per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo e delle devianze giovanili nelle scuole coordinato dalla Prefettura di Perugia, si occupa di alfabetizzazione digitale ed emotiva con progetti dedicati alla scuola per studenti, insegnati e genitori. 


Progetto Competenze del XXI secolo - Oltre l’aula. La proposta pedagogica del Service Learning

Progetto Competenze del XXI secolo - Oltre l’aula. La proposta pedagogica del Service Learning

Italo Fiorin

Il Service Learning (o Apprendimento-Servizio) è una proposta pedagogica molto diffusa nelle scuole e nelle università degli Stati Uniti e dell’America latina, che da qualche tempo sta incontrando un grande favore anche in Europa. Il Service Learning favorisce lo sviluppo delle competenze, disciplinari e trasversali, mentre le mette alla prova di problemi reali, che hanno un forte significato sociale. Il webinar illustra le caratteristiche essenziali del Service Learning e fornisce alcuni esempi che aiutano a capirne lo svolgimento e le potenzialità didattiche e formative. Inoltre, il Service Learning può essere visto come un’importante opportunità anche nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro.
Italo Fiorin dirige la Scuola di Alta Formazione “Educare all’Incontro e alla Solidarietà” (EIS) dell’università LUMSA di Roma, dove insegna didattica e pedagogia speciale. Per il Ministero dell’Istruzione ha coordinato la Commissione delle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e della scuola del primo ciclo (2007) e coordina il Comitato scientifico nazionale delle Indicazioni attualmente in vigore (2012). Per Mondadori Università ha pubblicato La sfida dell’insegnamento e  Oltre l’aula. La proposta pedagogica del Service Learning.


Progetto Competenze del XXI secolo - Pensiero logico e competenze argomentative

Progetto Competenze del XXI secolo - Pensiero logico e competenze argomentative

Alessandro Montrasio

Insegnare filosofia significa anche fornire agli alunni gli strumenti per essere più efficaci e rigorosi nell’argomentazione e allo stesso tempo per essere in grado di individuare errori e fallacie nei discorsi altrui, sia scritti sia orali. Il prof. Alessandro Montrasio, docente di liceo e consulente di Mondadori Education per diversi manuali di storia e filosofia, in questo webinar propone alcuni modelli di lezione su nozioni di base di logica, con un’attenzione particolare alle fallacie argomentative e alle tipologie di esercizi di logica presenti nei test di ingresso universitari, sui quali gli studenti hanno necessità di allenarsi.

Alessandro Montrasio è docente di liceo e consulente di Mondadori Education per diversi manuali di storia e filosofia.


Progetto Competenze del XXI secolo - Usare la Filosofia per sviluppare le competenze trasversali

Progetto Competenze del XXI secolo - Usare la Filosofia per sviluppare le competenze trasversali

Riccardo Chiaradonna

L’approccio critico della filosofia si presta a sviluppare le “competenze trasversali” – competenze ad ampio spettro che permettono di adattarsi a contesti differenti e di trovare soluzioni per problemi complessi – in quanto favorisce un uso non meccanico, ma creativo e flessibile, delle competenze di analisi, ragionamento e argomentazione. Lo dimostrano i più recenti dibattiti che il sapere filosofico ha sviluppato sulla società, l’economia, l’etica e la globalizzazione. Possiamo dire che la stessa storia della filosofia coincide, in un certo senso, con l’esercizio di elaboratissime competenze trasversali: ne è prova il fatto che le scienze e le discipline specializzate sono nate quando i filosofi si sono proposti di affrontare problemi nuovi e inediti, posti dal contesto in cui operavano (un esempio è la nascita dell’economia tra XVIII e XIX secolo).

Riccardo Chiaradonna è nato a Roma nel 1970 è professore ordinario di Storia della filosofia antica presso l’università Roma Tre. Ha studiato a Roma, Parigi, Oxford. È autore di articoli e pubblicazioni in Italia e all’estero, principalmente sulle tradizioni platonica e aristotelica. È coautore del corso di Filosofia di A. Mondadori Scuola “Filosofia - La ricerca della conoscenza”.


Progetto Competenze del XXI secolo - Usare la Filosofia per sviluppare il pensiero critico e le competenze argomentative

Progetto Competenze del XXI secolo - Usare la Filosofia per sviluppare il pensiero critico e le competenze argomentative

Riccardo Chiaradonna

Nella pratica dell’insegnamento si è ormai consolidata l’attenzione allo sviluppo di competenze e abilità che implicano capacità di argomentare in modo corretto, autonomia di giudizio, capacità di difendere in modo convincente una determinata posizione. Forse più che ogni altra disciplina, la filosofia dimostra come una rigida antitesi tra conoscenze e competenze rischi di essere fuorviante: in realtà proprio un insegnamento aggiornato e consapevole dei contenuti filosofici nel loro contesto storico favorisce lo sviluppo di competenze legate al al ragionamento, alla comunicazione, al controllo delle argomentazioni. Ne è un esempio il dibattito sulla retorica, la scienza e la logica tra i sofisti, Socrate, Platone e Aristotele: in questo caso si può osservare come le discussioni antiche forniscano importanti strumenti argomentativi applicabili anche a dibattiti di attualità (come quello sulle cosiddette fake news).

Riccardo Chiaradonna è nato a Roma nel 1970 ed è professore ordinario di Storia della filosofia antica presso l’università Roma Tre. Ha studiato a Roma, Parigi, Oxford. È autore di articoli e pubblicazioni in Italia e all’estero, principalmente sulle tradizioni platonica e aristotelica. È coautore del corso di Filosofia di A. Mondadori Scuola “Filosofia - La ricerca della conoscenza”.


Progetto Competenze del XXI secolo - Usare la Filosofia per sviluppare la competenza di cittadinanza

Progetto Competenze del XXI secolo - Usare la Filosofia per sviluppare la competenza di cittadinanza

Paolo Pecere

La Filosofia, che il pensatore americano Stanley Cavell ha definito «educazione degli adulti», è per sua vocazione una disciplina strategica per lo sviluppo delle competenze di cittadinanza. In questo webinar illustreremo questa tesi generale facendo diversi esempi tratti dal pensiero moderno e contemporaneo, in cui emergono temi come diritti e doveri del cittadino, l’esercizio del pensiero critico nel vaglio delle fonti, la diversità dei punti di vista su delicate questioni etiche, l’approccio al multiculturalismo. Nell’esposizione useremo materiali didattici diversi: testi, percorsi interdisciplinari, laboratori di argomentazione e spunti di debate.

Paolo Pecere è nato a Roma nel 1975, insegna Storia della filosofia all’università di Cassino ed è docente nel dottorato in Filosofia di Roma Tre-Tor Vergata. Si occupa di filosofia moderna e contemporanea. Scrive di filosofia, letteratura e cinema su giornali, riviste e blog, tra cui “Internazionale”, “Il Tascabile - Treccani”, “minimaetmoralia”, e ha collaborato con RAI-Filosofia. È coautore del corso di Filosofia di A. Mondadori Scuola “Filosofia - La ricerca della conoscenza”.


Progetto Competenze del XXI secolo - La didattica interdisciplinare rafforza le competenze: l’esempio della Filosofia

Progetto Competenze del XXI secolo - La didattica interdisciplinare rafforza le competenze: l’esempio della Filosofia

Paolo Pecere

La didattica per competenze è per sua natura interdisciplinare. E la Filosofia è la disciplina che forse più di tutte le altre è al centro di una rete di rapporti interdisciplinari: infatti, è impossibile insegnarla e studiarla isolandola dalle scienze, dall’arte, dalla religione, dalla politica, dalla storia. In questo webinar proporremo alcuni esempi concreti utili per una didattica integrata, facendo riferimento a diversi strumenti didattici che permettono di aprire i collegamenti interdisciplinari.

Paolo Pecere è nato a Roma nel 1975, insegna Storia della filosofia all’università di Cassino ed è docente nel dottorato in Filosofia di Roma Tre-Tor Vergata. Si occupa di filosofia moderna e contemporanea. Scrive di filosofia, letteratura e cinema su giornali, riviste e blog, tra cui “Internazionale”, “Il Tascabile - Treccani”, “minimaetmoralia”, e ha collaborato con RAI-Filosofia. È coautore del corso di Filosofia di A. Mondadori Scuola “Filosofia - La ricerca della conoscenza”.


Progetto Competenze del XXI secolo - Il framework DigComp: cos'è e come si declina la competenza digitale

Progetto Competenze del XXI secolo - Il framework DigComp: cos'è e come si declina la competenza digitale

Laura Biancato

La competenza digitale è una delle competenze chiave che l'Unione Europea ha fissato sin dal 2006. L'azione #14 del Piano Nazionale Scuola Digitale anticipa che sarà un framework di riferimento a guidare piani didattici e percorsi pedagogici, e delega la sua definizione ad un tavolo tecnico di futura costituzione. Nell'attesa di un quadro di competenze nazionali, questo webinar  suggerisce alle scuole di utilizzare un modello validato dalla Commissione Europea (DigComp, nella sua ultima versione 2.1), recentemente tradotto e messo in rete a cura di Laura Biancato. Il framework DigComp rappresenta in modo molto chiaro che cos'è e come si declina la competenza digitale, fornisce una tassonomia di livelli attesi e aiuta la progettazione di un curricolo verticale e trasversale.

Laura Biancato attualmente dirige l'Istituto Superiore di Asiago (VI). Si occupa da sempre di tecnologie nella didattica e di nuovi ambienti di apprendimento; ha partecipato alla redazione del Piano Nazionale Scuola Digitale. E' stata distaccata al Miur, Ufficio Innovazione, ed è formatrice e autrice di articoli e testi sull'innovazione nella scuola.


Progetto Competenze del XXI secolo - Il pensiero critico nelle Scienze naturali

Progetto Competenze del XXI secolo - Il pensiero critico nelle Scienze naturali

Paola Priore

In una società sempre più accelerata e connessa, la rete e i social ci stanno gradualmente allontanando dal pensiero critico portandoci verso il pensiero intuitivo. La grande sfida della scuola del nuovo millennio consiste nell’educare nuovi pensatori critici, trasformando giovani studenti in cittadini in grado di districarsi autonomamente tra le sfide e i problemi del mondo reale evitando pregiudizi e fanatismi. In quest’ottica, l’insegnamento delle scienze naturali ha il vantaggio del metodo sperimentale come approccio propedeutico allo sviluppo della competenza Pensiero Critico. Prendendo spunto dalle più aggiornate riflessioni teoriche sulle competenze del XXI secolo, il Webinar intende offrire alcune indicazioni pratiche e metodologiche per l’esercizio del pensiero critico sia in ambito discipinare sia come pratica e processo di apprendimento nello spazio pubblico (cittadinanza).
Paola Priore è PhD in Biologia e Biotecnologie e ha conseguito un master in Comunicazione della Scienza alla SISSA di Trieste. Dopo diversi anni come ricercatrice in Biochimica e Nanotecnologie e come tutor operativo nei progetti in collaborazione con le scuole superiori sia per l’Università del Salento sia per il CNR, oggi coordina diversi progetti editoriali relativi alle scienze naturali e alla valutazione delle competenze per Mondadori Education.


Progetto Competenze del XXI secolo

Progetto Competenze del XXI secolo

Vittoria Paradisi - venerdì 9 marzo 2018 - ore 16,30

Il lapbook è un utile strumento di rielaborazione delle conoscenze che sollecita la creatività di studenti e docenti. Si tratta di una cartelletta dedicata ad un argomento specifico: quest’ultimo viene “scomposto” e analizzato attraverso mini-libri e template sfogliabili o ripiegabili. Un unico contenitore, dunque, composto da tanti spazi, ognuno dedicato ad un particolare aspetto. Innumerevoli le possibilità di personalizzare il lavoro: dalla scelta degli argomenti da approfondire, all’associazione ragionata tra i concetti e le forme dei template, alla scelta della disposizione degli stessi. Nel corso del laboratorio verranno esposte le caratteristiche dei lapbook e le possibili varianti da proporre in classe per accendere l’attenzione e l’entusiasmo dei ragazzi.

Vittoria Paradisi è docente di lettere e animatrice digitale presso l’I.C. “Leopardi” di Colli al Metauro (PU), Istituto che vanta un’esperienza ormai quinquennale nell’applicazione del Byod in classe e un’esperienza biennale di aule strutturate con il metodo “Dada” (grazie alla sperimentazione delle “classi senza aula”). Vittoria Paradisi è anche formatrice sui temi della didattica digitale, della flipped classroom (per l’associazione Flipnet) e delle metodologie didattiche attive e innovative, che ama sperimentare in classe con i suoi alunni. Collabora con Mondadori Education.


Progetto Competenze del XXI secolo - Scrittura creativa attraverso il Digital Storytelling: best practice e consigli pratici

Progetto Competenze del XXI secolo - Scrittura creativa attraverso il Digital Storytelling: best practice e consigli pratici

Vittoria Paradisi

Lo storytelling è… dare forma a pensieri, ricordi, idee, sentimenti, fantasie. Oggi più che mai c’è bisogno di stimolare e accompagnare i ragazzi in un percorso di produzione di storie che tenda alla realizzazione di lavori personali e approfonditi. Un percorso in cui lo storytelling sia proposto come attività accattivante e divertente, in cui il processo di produzione orale e scritta sia reso più piacevole anche grazie agli strumenti digitali. Nel corso del webinar verranno suggerite tecniche da utilizzare in classe e attività per il digital storytelling, da realizzare con l’ausilio di siti ed app dedicate e gratuite.
 

Vittoria Paradisi è docente di lettere e animatrice digitale presso l’I.C. “Leopardi” di Colli al Metauro (PU), Istituto che vanta un’esperienza ormai quinquennale nell’applicazione del Byod in classe e un’esperienza biennale di aule strutturate con il metodo “Dada” (grazie alla sperimentazione delle “classi senza aula”). Vittoria Paradisi è anche formatrice sui temi della didattica digitale, della flipped classroom (per l’associazione Flipnet) e delle metodologie didattiche attive e innovative, che ama sperimentare in classe con i suoi alunni. Collabora con Mondadori Education.


Progetto Competenze del XXI secolo - Cultura di cittadinanza, educazione economica e finanziaria nella scuola oggi

Progetto Competenze del XXI secolo - Cultura di cittadinanza, educazione economica e finanziaria nella scuola oggi

Enrico Castrovilli

Partiremo con l'analisi dello storico delle prove OCSE PISA sulla financial literacy​ per trattare il tema dell’educazione economica e finanziaria come educazione di cittadinanza​. Verranno presentati progetti scolastici di successo e si rifletterà sulle modalità di valutazione delle competenze economiche​.

Enrico Castrovilli è stato docente di discipline giuridiche ed economiche negli Istituti Tecnici economico-commerciali a Milano. Autore di libri di testo scolastici e di pubblicazioni di contenuto economico, finanziario e giuridico, è giornalista pubblicista. Presidente dell’Associazione Europea per l’Educazione Economica AEEE Italia, di cui è attualmente membro del Direttivo. Socio della SIE (Società Italiana degli Economisti).


Progetto Competenze del XXI secolo - Il Debate come palestra delle competenze

Progetto Competenze del XXI secolo - Il Debate come palestra delle competenze

Alessandro Montrasio

Da qualche tempo anche nella scuola italiana si sta diffondendo la pratica del debate, cioè del dibattito strutturato in diverse fasi, in cui due classi - o due gruppi all'interno della stessa classe - si confrontano intorno a un tema stabilito in precedenza, con una giuria che sceglie la squadra vincitrice sulla base delle competenze linguistiche e argomentative messe in campo. 
 

Alessandro Montrasio è docente di liceo e consulente di Mondadori Education per diversi manuali di storia e filosofia, in questo webinar ci introduce alla teoria e alla pratica di questo modo innovativo di fare scuola, che permette di affrontare tematiche filosofiche o di stretta attualità stimolando la collaborazione di gruppo e le capacità di public speaking.


Progetto Competenze del XXI secolo - Sviluppare competenze comunicative attraverso la musica nell’era digitale

Progetto Competenze del XXI secolo - Sviluppare competenze comunicative attraverso la musica nell’era digitale

Samuele Ferrarese

Possono la Musica e la Pratica Musicale implementare le competenze comunicative personali in maniera efficace? Ha ancora senso parlare di Suono e di Comunicazione Musicale nell’era digitale? Possono processi analogici e digitali compartecipare alla realizzazione di percorsi didattici musicali? In questo Webinar proveremo ad integrare le più classiche prassi riguardo le performance musicali e le nuove tecnologie nella progettazione di percorsi didattici che possano sviluppare competenze trasversali a diverse discipline. Curiosità, autonomia e creatività vi guideranno alla scoperta di diversi strumenti digitali che possano essere utili facilitatori della libera espressione dell’identità sonora di ciascuno.
Samuele Ferrarese è docente di Didattica della Musica presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca e collabora con il dipartimento di Psicologia dello stesso ateneo nella ricerca sul rapporto tra Disturbi dell’Apprendimento e pratica musicale. È formatore AID (Associazione Italiana Dislessia), è presidente della Fondazione Teatro Trivulzio di Melzo (MI), città nella quale dirige Bach Street School – Scuola di Musica. Per Mondadori Education cura i percorsi musicali inclusivi all’interno dei testi scolastici e progetta percorsi di alfabetizzazione emotiva per il consolidamento di competenze personali e relazionali.


Progetto Competenze del XXI secolo - Come rafforzare la didattica delle competenze

Progetto Competenze del XXI secolo - Come rafforzare la didattica delle competenze

Irene Baldriga - giovedì 18 gennaio - ore 16.30

La grande sfida della scuola del nuovo millennio consiste nella costruzione di percorsi efficaci, orientati a conciliare i saperi disciplinari con lo sviluppo di competenze trasversali e di cittadinanza. Se da un lato occorre riformulare l’assetto teorico che per molti decenni ha ispirato la professione docente (dalla modalità trasmissiva alla centralità delle discipline), dall’altro è indispensabile misurarsi con la quotidiana pratica del “fare scuola”, accogliendo un alto livello di flessibilità, perseguendo la costante partecipazione dei discenti, ripensando la separazione tra apprendimento formale, informale e non formale. Prendendo spunto dalle più aggiornate riflessioni teoriche sulle competenze del XXI secolo, il Webinar intende offrire alcune indicazioni pratiche e metodologiche per rafforzare la didattica delle competenze attraverso le discipline, in un’ottica di valorizzazione della progettualità d’Istituto e della funzione docente.
Irene Baldriga è Dirigente Scolastico, Presidente dell’ANISA (Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell’Arte), membro del Comitato Nazionale per lo Sviluppo della Cultura Scientifica e Tecnologica. Autrice di testi scolastici, si occupa da molti anni di sperimentazione didattica e ricerca metodologica, anche nella dimensione europea.


La didattica per competenze nelle discipline letterarie

La didattica per competenze nelle discipline letterarie

Anna Santarpia

In questo webinar verranno illustrati alcuni dei principali aspetti della didattica per competenze applicata ad Italiano, Storia e Geografia nella Scuola secondaria di primo grado.
L’intento è fornire ai docenti strumenti teorici ed operativi utili a rispondere ai nuovi bisogni educativi, scaturiti dalla transizione della didattica alla costruzione di percorsi di apprendimento finalizzati all’acquisizione di competenze da parte degli studenti. Assumendo come punto di riferimento i documenti ministeriali ed europei vigenti, verranno suggerite ai docenti delle linee guida per tradurre in pratica didattica la riflessione teorica sulla formazione scolastica per competenze. In questa ottica si farà riferimento alle fasi fondamentali dell’insegnamento quali la progettazione, il lavoro con gli studenti, la valutazione dei processi di apprendimento e la scelta delle metodologie adeguate con un approfondimento sulla flipped lesson.
Anna Santarpia è laureata in Lettere classiche e insegna lettere alla Scuola secondaria di primo grado. Ha una specializzazione in filologia classica e un master in didattica della lingua italiana. Ha seguito diversi percorsi di formazione universitaria sull’insegnamento e la gestione della classe. Come collaboratrice di Mondadori Education si occupa di ricerca didattica.


Una valutazione “sul campo” attraverso i compiti di realtà

Una valutazione “sul campo” attraverso i compiti di realtà

Paola Priore

Con la C.M. n. 3/2015, il MIUR ha avviato un periodo triennale di sperimentazione nelle scuole del primo ciclo di istruzione allo scopo di elaborare strumenti certificativi delle competenze coerenti con le finalità delle Indicazioni Nazionali. Agli insegnanti è dunque richiesta la responsabilità di certificare il conseguimento delle competenze basandosi sui traguardi di sviluppo disciplinari e trasversali fissati dalle Indicazioni nazionali. Poiché la competenza è sempre situata, cioè è possibile apprezzarla solo “in azione”, uno strumento indispensabile per valutarla è il compito di realtà. In questo Webinar Paola Priore propone un percorso di valutazione delle competenze per la scuola secondaria di primo grado usando gli esempi, le griglie e la rubrica per le competenze disciplinari da lei proposte nel testo Wow... la Scienza! A. Mondadori Scuola.

Paola Priore è ricercatrice in biochimica e biologia cellulare applicata alle nanotecnologie presso l’Istituto di nanotecnologie del CNR di Lecce. Tutor operativo nei progetti in collaborazione con le scuole per l’Università del Salento e per il CNR. Autrice per Mondadori Education, ha collaborato a diversi progetti editoriali riguardanti la biochimica e le attività per lo sviluppo e la valutazione delle competenze per le Scienze naturali.


Le competenze in diritto ed economia e la loro valutazione

Le competenze in diritto ed economia e la loro valutazione

Giuseppe Bacceli

La didattica per competenze costituisce un’occasione da non perdere per migliorare la qualità delle pratiche di insegnamento, purché si riesca a scendere un po’ in profondità e a mettere ordine nelle diverse interpretazioni. Parlare di competenza, infatti, significa fare riferimento alla comprensione effettiva e ciò richiede un approfondimento dei modi mediante i quali si acquisiscono realmente i nuovi concetti e i nuovi quadri interpretativi della realtà. Le competenze che possono essere sviluppate mediante l’insegnamento del Diritto e dell’Economia, in questa prospettiva, sono particolarmente importanti, poiché hanno a che vedere con quella che è stata chiamata la “terza cultura”.

Giuseppe Bacceli, autore di testi scolastici e di saggi relativi alla didattica del diritto e dell’economia, insegna discipline giuridiche ed economiche nella scuola superiore. È docente a contratto di Metodologia delle scienze economiche, giuridiche e sociali all’Università G. D’Annunzio di Chieti-Pescara, è stato docente a contratto di Economia politica e ha insegnato Epistemologia dell’economia politica nelle SSIS di Chieti e Teramo.